Vino San Juan

Vedere tutti i prodotti in Vino San Juan »

San Juan è un'importante area vitivinicola in Argentina, dove si producono vini di qualità con vitigni europei e tradizionali. Tra questi, il Syrah e il Malbec sono i più importanti. Dopo Mendoza, San Juan è la seconda regione vinicola più importante dell'Argentina, con circa la metà della sua superficie agricola coltivata a vigneto.

Le caratteristiche della denominazione San Juan permettono di produrre vini diversi, da quelli giovani e fruttati a quelli intensi e strutturati.

Terroir della denominazione San Juan

La regione vinicola di San Juan si estende sull'omonima area amministrativa nell'angolo nord-occidentale dell'Argentina. La provincia si trova tra Mendoza e La Rioja, ed è quasi totalmente racchiusa tra le colline montuose delle Ande.

Come quello di Mendoza, il territorio di San Juan è prevalentemente semi-desertico e la sua viticoltura dipende dall'irrigazione dei fiumi San Juan e Jachal. Poiché sono in balia di un clima continentale molto secco, molti vigneti dipendono anche dall'acqua di fusione che sgorga dalle Ande, a ovest. Le scarse precipitazioni si presentano sotto forma di tempeste, comuni soprattutto durante i mesi estivi.

Il vento Zonda è caldo, secco e soffia all'ombra delle Ande. Ha un'influenza talmente importante sulle uve e sulla personalità dei vini di San Juan che una delle sottoregioni della denominazione porta il suo nome. Come a Mendoza, i vigneti di San Juan si trovano ad un'altitudine media relativamente alta, da 600 metri a 1200 metri sul livello del mare.

Anche il clima, caldo e arido, influisce notevolmente sulla qualità. Secondo i viticoltori con una vasta esperienza nella regione, l'aridità è dovuta a un'esposizione solare unica, di ben 330 giorni all'anno in media, e alla bassa incidenza di precipitazioni e incidenti climatici. Non solo ciò permette di mantenere nel tempo l'alto livello di qualità, ma protegge i frutti dal rischio di gelate tardive e grandine.

San Juan ha un terreno tipicamente alluvionale, con grandi distese sabbiose e suoli dall'alta concentrazione di calcio e altri minerali nella zona di Zonda.

Storia della denominazione San Juan

Le prime piantagioni furono realizzate a San Juan tra il 1569 e il 1589, in seguito all'arrivo degli spagnoli a metà del XVI secolo. Favorita da condizioni climatiche e pedologiche ottimali, la viticoltura si è però sviluppata in maniera ridotta, limitata a soddisfare le esigenze delle piccole comunità della colonia.

L'aridità del clima ha imposto la costruzione di dighe e sistemi di irrigazione artificiale che hanno favorito l'inizio sistematico delle colture. Anche i sacerdoti e i missionari cattolici hanno dato il loro contributo alla vitivinicoltura lavorando nelle piantagioni e nei vigneti nelle vicinanze dei loro conventi e producendo vino per celebrare la Santa Messa.

L'organizzazione costituzionale del paese e l'arrivo della ferrovia, che è riuscita nel collegare le popolazioni costiere a quelle più interne, ha dato un impulso sostanziale all'industria della zona.

Originariamente, prevalevano i vitigni rosati ad alta resa, il cui alto contenuto zuccherino li rendeva ideali per essere incorporati in vari blend.

La zona di San Juan

La provincia di San Juan può essere suddivisa in cinque valli, dove si distribuisce la produzione di vino: Valle de Tulum, Valle de Ullum, Valle de Zonda, Valle de Pedernal e Valle de Calingasta.

La Valle del Tulum è la più importante della provincia, con temperature medie annue di circa 17°C, precipitazioni annue di 90 mm e suoli di sabbia e argilla. La zona presenta le condizioni ideali per ottenere vini fruttati dalla personalità e dallo stile unici. I rossi qui prodotti hanno intensità di colore, grande struttura, tannini gentili e aromi nitidi.

La Valle de Calingasta sta emergendo come regione dalle interessanti potenzialità. Vi si ottengono straordinari Malbec e Cabernet Sauvignon che rivelano aromi di frutta molto concentrati, colore e maturità. I Bonarda e i Torrontés Riojano si distinguono per la loro dolcezza e la forte presenza di frutta, principali caratteristiche delle varietà di San Juan.

I vitigni della denominazione San Juan

La denominazione San Juan presenta una vasta varietà di vitigni: Bonarda, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Malbec, Merlot, Syrah, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Torrontés Riojano.

Le valli producono anche una grande quantità di uve Criolla e Cereza, che sono generalmente utilizzate per produrre vini più popolari e leggermente dolci. Inoltre, la regione produce anche vini di tipo Sherry e fornisce la maggior parte della base per i Brandy e i Vermouth prodotti in Argentina.

Informazioni importanti

I 47.000 ettari di superficie coltivata a San Juan rappresentano circa il 21% del totale nazionale. Negli ultimi anni, si è deciso di puntare sulla qualità dei prodotti, scelta che ha portato i coltivatori a piantare nuove varietà di uva pregiate e ad adottare l'utilizzo dell'alta tecnologia nelle cantine.

Comprare Vini di San Juan on-line.

Vedi altro

Drinks&Co ti raccomanda

Vino San Juan: spumanti