Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011

Tormaresca (Moscato di Trani)

Attualmente Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011 non è in vendita, ma è possibile comprare il Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2013

34,22€ 28,52€ + 11,99€ Spedizione (10 - 12 giorni)

205,32€ 171,12€ + 11,99€ Spedizione (10 - 12 giorni)

205,32€ 171,12€ + 11,99€ Spedizione (10 - 12 giorni)

34,22€ 28,52/unità

Risparmia 5,70€! (-17%)

Spedizione: Vinello IT (Germania)

Riceverai 0.38 punti per ogni unità che acquisti

Solo 6 unità!

Tormaresca elabora Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011 , un vino dolce con DO Moscato di Trani a base di acini di moscato di 2011. Un vino dolce valutato con 4 punti su 5 secondo gli utenti di Drinks&Co.

Scheda tecnica · Tormaresca Kaloro Moscato di Trani

Tipo Di Vino: Vino dolce
Vintage: 2011 Altre annate
Denominazione:Moscato di Trani (Puglia,Italia)
Cantina: Tormaresca
Volume: 37.5cl
Uva: Moscato
Allergeni: Contiene solfiti

Descrizione · Tormaresca

Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011 (Moscato)

Produttore: Tormaresca

D.O.: Moscato di Trani

Uve: Moscato

Tormaresca

Comprare Vino Tormaresca:

Opinioni

Opinione in evidenza su Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011

Divine Golosità Toscane

Pubblicato il a 02.58

4/5

Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2011

La passione, il coraggio e la fiducia nell'enorme potenziale qualitativo della Puglia sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione, in particolare nelle zone di Castel del Monte e del Salento. L'idea di fondo su cui si basa la filosofia produttiva di Tormaresca è quella di produrre grandi vini da vitigni autoctoni pugliesi. La maggior parte dei vigneti è coltivata con uve tradizionali, alcune delle quali risalenti alla civiltà della Magna Grecia, e fortemente radicate nel territorio: il Primitivo, il Negroamaro, il Fiano pugliese, l'Aglianico, il Nero di Troia ed il Moscato Reale
L'azienda Tormaresca è costituita da due tenute situate nelle aree più vocate alla tradizione vitivinicola della regione: Tenuta Bocca di Lupo nella DOC Castel del Monte, immersa nella selvaggia murgia barese e Masseria Maime nella zona del Salento, il cuore pulsante della Puglia.
La tenuta di Bocca di Lupo sorge in agro di Minervino Murge, nell'area DOC Castel del Monte, a circa 250 m sul livello del mare. La vicinanza dell'antico vulcano Vulture, il clima caratterizzato da una notevole escursione termica tra giorno e notte e la composizione dei terreni hanno una notevole influenza sui vigneti. Le varietà presenti sono Aglianico, Chardonnay, Cabernet Sauvignon, Fiano pugliese, Nero di Troia e Moscato Reale. Masseria Maime sorge in una delle zone più belle dell'alto Salento. L'azienda, che si estende per una superficie di circa 500 ettari di cui 350 piantati a vite e 85 ad uliveto, si sviluppa lungo la costa adriatica, creando così un paesaggio unico di vigneti che nascono tra boschi e pinete e si perdono a vista d'occhio fino a confondersi con il mare.
Territorio
Perdersi tra le strade di campagna della zona costituisce di per sé un'esperienza indimenticabile. Ci si imbatte in città con borghi medievali perfettamente conservati e dai cui porti anticamente si imbarcavano gli eserciti diretti in Terrasanta o partivano merci dirette nei maggiori porti del Mediterraneo.
Dal Castel del Monte, lo splendido edificio federiciano fregiato dall'UNESCO con il titolo di patrimonio dell'umanità, le visuali si allargano e si individuavano i confini naturali e le presenze naturalistiche con le più variegate coltivazioni, le geometrie degli uliveti alternati a filari di vigneti. Il territorio delle Murge, tuttavia, da sempre è colpito da un grande fenomeno di carsismo: le acque piovane, ricche di anidride carbonica, con un lavoro millenario sciogliendo il calcare, hanno dato vita a uno spettacolare fenomeno di erosione e alla formazione di un infinità di cavità sotterranee. Fratture, voragini, gravi, gravine, doline carsiche, puli, inghiottitoi, lame rappresentano i segni più evidenti di queste straordinarie trasformazioni naturali.
Da questo scenario suggestivo ci imbattiamo nella storia di questo territorio e di queste comunità. Una storia nella quale l'eco dei miti e le leggende hanno da sempre affiancato la voce dell'uomo.
Vitigni
Varietà autoctone come Aglianico, Nero di Troia, Fiano e Moscato insieme a varietali internazionali come Cabernet Sauvignon, Chardonnay e Syrah piantati nell'area già a partire dagli anni cinquanta, e la cui presenza è stata promossa e difesa dalla DOC Castel del Monte. La coesistenza di vitigni con anime così diverse ha dato luce a vini con identità e grande personalità.

Riassunto di punteggi

(1 opinioni)
  • 5 stella
    0
  • 4 stella
    1
  • 3 stella
    0
  • 2 stella
    0
  • 1 stelle
    0
La tua valutazione:
Punteggio Drinks&Co:

4/5

Sulla base 1 commenti »

Opinioni di altre annate

Opinioni su Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2010

Cicera Cristaldo
Cicera Cristaldo

4/5

Aveva un colore molto intenso. Era acido.
L'abbiamo bevuto con una torta.
Lo chiediamo sempre nelle cene con gli amici.

Opinioni su Tormaresca Kaloro Moscato di Trani 375ml 2013

Perbaccowein
Perbaccowein

4/5

- seccato al sole uve portare questo colore giallo dorato Moscato un bouquet fine e complesso, con note di albicocca e miele
- Quando servito a 12 - 14 ° C si svolge in modo ottimale e si presenta con un carattere morbido, equilibrato e sostenibile
- Allergeni: contiene solfiti

Più venduti Moscato di Trani