Vino Delle Venezie (Veneto)

Vedere tutti i prodotti in Vino Delle Venezie (Veneto) »

L'IGT Delle Venezie è una denominazione interregionale, creata nel 1995, che comprende le province di Trento (in Trentino Alto-Adige), Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine (in Friuli-Venezia Giulia), Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza (in Veneto).

Storia dell'IGT Delle Venezie

La denominazione IGT "delle Venezie" deve il suo nome all'appellativo "Tre Venezie" o "Le Venezie" con il quale è conosciuta, ancora oggi, quest'area interregionale. Trentino Alto-Adige, Friuli-Venezia Giulia e Veneto hanno, infatti, una storia comune risalente alla Repubblica di Venezia e, successivamente, all'Impero Austro-Ungarico.

La zona è reputata per il suo vino fin dall'epoca romana, quando il territorio corrispondeva alla Regio X dell'Imperatore Augusto. Con la nascita della Repubblica di Venezia, nel IX secolo, l'influenza politica e commerciale di Venezia si estese agli attuali territori del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Trentino-Alto Adige, oltre che sulle coste e sulle isole del mare Adriatico. I vini prodotti nei territori della Serenissima erano trasportati verso tutti i porti del Mediterraneo e questo convinse i signori veneziani a investire sempre di più nella coltivazione delle uve nelle proprie tenute di campagna e collina. Tutto ciò consentì lo sviluppo di nuove tecniche agronomiche e di vinificazione.

Anche la dominazione asburgica, durante il periodo dell'Impero Astro-Ungarico, fu di fondamentale importanza per la viticoltura della zona. Alcune testimonianze storiche attestano l'interesse per il miglioramento varietale e per le tecniche colturali e di moltiplicazione. Frequente era, inoltre, lo scambio di materiali e informazioni tra i viticoltori delle tre attuali regioni, che proprio in questo periodo iniziarono ad essere identificate come le "Tre Venezie": la Venezia Tridentina, la Venezia Euganea e la Venetia Giulia.

Quello delle Venezie è, dunque, sempre stato un terroir riconosciuto per la storicità, per l'impegno dei coltivatori che hanno conservato (e valorizzato) le uve autoctone e per l'ampia offerta di vini diversi.

L'indicazione geografica "delle Venezie" è stata sempre più spesso utilizzata dai produttori vitivinicoli a partire dal 1977. Nel 1995, con il decreto del 21 novembre, è stato approvato l'attuale disciplinare di produzione.

Terroir dell'IGT delle Venezie

Il territorio di produzione dei vini IGT "delle Venezie" si situa nell'area nord-orientale della penisola Italiana, più precisamente nelle regioni Friuli-Venezia Giulia e Veneto e nella provincia autonoma di Trento. L'area è delimitata a nord dalla catena delle Alpi e dalle Dolomiti, a sud dal mare Adriatico e dal fiume Po.

Il territorio presenta una grande diversità di terroir, il che ha consentito di sviluppare vini molto diversi tra loro.

Il clima, pur con qualche differenza, ha caratteristica praticamente uniformi su tutto il territorio. Le tre regioni, infatti, godono della protezione, da parte della catena Alpina, dalle correnti fredde provenienti da nord. Le estati sono calde-temperate nelle zone di pianura e in alcune località di montagna poste sui versanti assolati, e fresche-temperate nelle zone di collina e sui versanti alpini.

Le zone collinari, prealpine e alpine godono di forti escursioni termiche fra il giorno la notte, specialmente in estate e autunno. Le piogge sono abbondanti ma, grazie alla pendenza dei terreni e all'elevata granulometria nei terreni di pianura, il ristagno di acqua e umidità è un evento raro.

I terreni sono di origine vulcanica, sedimentaria e alluvionale, con suoli che vanno da freschi e ghiaiosi ad argillosi e ricchi di minerali.

I vitigni dell'IGT delle Venezie

I vini prodotti all'interno dell'IGT delle Venezie possono essere elaborati con i seguenti vitigni a bacca bianca: Chardonnay, Durella, Gewürztraminer, Glera, Malvasia Istriana, Manzoni bianco, Moscato bianco, Moscato giallo, Müller-Thurgau, Pinella, Pinot bianco, Pinot grigio, Riesling Italico, Sauvignon, Tocai Friulano, Verdiso, Verduzzo Friulano, Verduzzo Trevigiano, Vespaiola.

Per quanto riguarda le varietà a bacca rossa, invece, sono consentite dal disciplinare: Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Dindarella, Franconia, Malbech, Marzemino, Merlot, Pinot nero, Raboso Piave, Raboso Veronese, Refosco dal peduncolo rosso, Saint Laurent.

I vini dell'IGT Delle Venezie

Possono essere immessi al consumo con l'Indicazione Geografica Tipica delle Venezie i vini:

  • Bianchi, anche nella versione bianco frizzante (e con riferimento al nome di vitigno), con un titolo alcolometrico volumico totale minimo del 9.00% vol.;
  • Rossi, anche nella versione rosso frizzante (e con riferimento al nome di vitigno), con un titolo alcolometrico volumico totale minimo del 9.00% vol.;
  • Rosati, anche nella versione rosato frizzante (e con riferimento al nome di vitigno), con un titolo alcolometrico volumico totale minimo del 9.00% vol.;
  • Rossi Novello (e con riferimento al nome di vitigno), con un titolo alcolometrico volumico totale minimo dell'11.00% vol.

L'IGT delle Venezie offre una vasta scelta di vini diversi, che ben rappresentano la specificità dell'ambiente in cui crescono le uve. Le tipologie di vino, i colori e i vitigni, sia autoctoni ed internazionali, sono così tanti e così differenziati che possono soddisfare i gusti e le esigenze di ogni consumatore.

Le caratteristiche analitiche ed organolettiche dei vini indicano una chiara tipicizzazione legata all'ambiente geografico. Al sapore e all'odore, infatti, è possibile riscontrare le caratteristiche tipiche dei vitigni e del terroir di origine.

Comprare Vini di Delle Venezie (Veneto) on-line.

Vedi altro

Drinks&Co ti raccomanda

Vino Delle Venezie (Veneto): Più venduti

Vino Delle Venezie (Veneto): rosso

Vino Delle Venezie (Veneto): bianco

Vino Delle Venezie (Veneto): rosato