Vino Colares

Vedere tutti i prodotti in Vino Colares »

Colares è una Denominazione di Origine Controllata portoghese, attribuita ai vini che vengono prodotti nell'omonima regione vinicola. Si tratta di un vino piuttosto raro, prodotto oggi solo da una cooperativa di viticoltori e da pochi altri produttori privati.

La zona di Colares

L'area di Colares è situata tra la Serra de Sintra, una catena montuosa, e l'Oceano Atlantico, a circa mezz'ora da Lisbona. Qui i venti marini soffiano forti, per questo vengono utilizzate delle recinzioni fatte di canne per proteggere le vigne. Inoltre, i viticoltori sono soliti piantare dei meli nei vigneti.

I vigneti dedicati alla produzione di questo vino non superano i 20 ettari di vigneti su sabbia e i 60 su argilla, il che fa del Colares un vino piuttosto raro. La superficie dedicata alle vigne, infatti, è stata sempre più sacrificata con il passare del tempo a favore dell'urbanizzazione, necessaria per fomentare il turismo in questa zona marittima.

Storia dei Colares

Fin dal basso medioevo, la zona di Colares è sempre stata dedita alla viticoltura, che ai tempi si estendeva su una superficie molto più vasta di quella attuale. Diversi anni più tardi, quando la fillossera devastò la maggior parte delle vigne europee, il Colares, rimasto indenne, acquistò una certa popolarità, tanto da essere bevuto anche presso la corte dei re portoghesi e da tutta l'alta società europea. È anche menzionato nei romanzi di José Maria Eça de Queirós (1845-1900), giornalista e scrittore lusitano. La DOC Colares, inoltre, è stata una delle prime ad essere riconosciute all'inizio del XX secolo.

Con il tempo, però, la scarsa offerta di Colares, dovuta appunto alla limitata estensione dei vigneti, e il prezzo elevato hanno fatto sì che anche la domanda scemasse, sia in patria che all'estero. Nel XXI secolo, la regione è tornata a essere al centro dell'attenzione degli appassionati di vino soprattutto per il suo carattere eccentrico e insolito. Ad esempio, l'area è stata inserita in molti percorsi enogastronomici, approfittando dell'importanza di Sintra per il turismo.

Il vitigno Ramisco

I vini di Colares possono essere sia bianchi, elaborati con la varietà Malvasia, che rossi, prodotti da uve Ramisco. Sono questi ultimi i più rappresentativi della zona.

Il Ramisco è una delle poche varietà a non essere mai state attaccate dalla temibile fillossera. Questo perché la vite affonda le sue radici nell'argilla e nella sabbia, che le ricopre con strati che possono raggiungere anche i 5 metri di spessore.

Nel caso del Ramisco, la sabbia aiuta la maturazione dell'uva concentrando il calore, fattore fondamentale se si pensa che qui, in riva al mare, il clima è piuttosto difficile. Le temperature, infatti, raggiungono anche i 10ºC in meno rispetto a Lisbona, l'umidità è molto alta (vi è una situazione di nebbia perenne) e i venti atlantici soffiano potenti. Inoltre, la sabbia trattiene l'acqua limitando l'idratazione della pianta - che deve, quindi, assorbirla dal substrato di argilla (chão rijo) - e favorendo la corretta maturazione dei frutti.

Tuttavia, la sabbia fa sì che le viti necessitino di un'attenzione particolare, in quanto i grappoli vicini al suolo rischiano di bruciarsi, e quelli troppo sollevati di venire danneggiati dalle correnti d'aria. Per evitare che ciò accada, vengono utilizzati dei rudimentali bastoni per sollevare i frutti più bassi e vengono costruite delle barriere di canne per respingere il vento.

I vini di Colares

I Colares rossi presentano un colore scolorito, un corpo relativamente leggero e una grande acidità. Inoltre, sono caratterizzati da una nota di salinità piuttosto insolita per un vino rosso e da un volume alcolico che non supera i 12,5 gradi. Mostrano, però, una trama tannica importante, che li rende inaccessibile da giovani, ma che consente un invecchiamento di oltre 50 anni.

In generale, i vini rossi di Colares sono rotondi e complessi, con note di tabacco, cedro, tartufo e fumo, sempre mantenendo un'acidità vivace. Sono vini fini e di facile beva, che acquistano spessore con il tempo.

Vale la pena provare questa rarità, un vino che è possibile definire "eccentrico" per il particolare metodo di allevamento, per l'unicità del vitigno Ramisco e per il gusto singolare.

Comprare Vini di Colares on-line.

Vedi altro

Drinks&Co ti raccomanda

Vino Colares: Più venduti

Vino Colares: rosso

Vino Colares: bianco