Tendenze:

Barolo

Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006

75cl Volume

107,05€ (Prezzo approssimativo)

Scheda tecnica

Tipo Di Vino: Vino rosso
Vintage: 2006
Denominazione:Barolo (Piemonte, Italia)
Cantina: Giacomo Borgogno & Figli
Volume: 75cl
Uva: Nebbiolo (100%)
Allergeni: Contiene solfiti
Vol. Di Alcol: 13%
Giacomo Borgogno & Figli ha creato questo Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006 , un vino rosso di Barolo con acini selezionati di nebbiolo di 2006 e con 13º di grado alcolico. Secondo gli utenti di Drinks&Co,è un rosso che merita una valutazione di 4 punti su 5.

Elaborazione di Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006

Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006 (Nebbiolo)

Produttore: Giacomo Borgogno & Figli

D.O.: Barolo

Uve: Nebbiolo

Vedi altro

La Cantina

Giacomo Borgogno & Figli

Giacomo Borgogno & Figli

Il nome Borgogno è stata sempre legata a una delle più antiche case produttrici di vino in Langa e Piemonte. Tutto è iniziato nel 1761 quando Bartolomeo Borgogno stabilita la cantina. Negli anni che seguirono, le storie della società e il nostro paese, spesso intrecciate. Nel 1861, per esempio, quando l'Unità d'Italia è nata, il Barolo di Borgogno era il vino scelto per accompagnare la celebrazione pranzo dell'unità ufficiale in Italia.

Scopri di più sulla cantina

Opinioni su Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006

4

1 opinioni dei clienti
  • 5
    0
  • 4
    1
  • 3
    0
  • 2
    0
  • 1
    0
La tua valutazione di Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006:Dai una valutazione a Giacomo Borgogno & Figli Barolo 1974 2006:

4 /5

Barolo Borgogno 1974
Barolo Borgogno 1974
La storia
Nel 1761 Bartolomeo Borgogno fonda la cantina.

Nella metà del 1900 Cesare Borgogno assume la direzione della cantina, cambiandone le sorti. Inizia ad esportare i vini all'estero, nei mercati argentini, europei e statunitensi. Ha una grande intuizione: dimenticare metà della produzione di Barolo Riserva in cantina per venderla solo dopo 20 anni. Purtroppo Cesare muore e sono sua nipote Ida insieme al futuro marito Franco Boschis ha prendere la conduzione dell'azienda.

Nel 2008 la famiglia Farinetti acquista Borgogno giurando di salvaguardare le tradizioni di questa cantina storica. Andrea Farinetti assume la conduzione dell'azienda nel 2010 dopo aver termianto gli studi alla scuola Enologica di Alba, ereditando il testimone della famiglia Boschis.

Più avanti avvengono due grandi cambiamenti: la conversione al biologico e l'acquisto di 3 ettari nel tortonese per la produzione di Timorasso.

Una grande ristrutturazione delle cantine storiche riporta alla luce le più vecchie vasche in cemento e consente il ripristino di alcune aree di lavorazione. Inoltre 11 ettari in una delle posizioni più belle delle Langhe, Madonna di Como, vanno aggiungersi ai 20 ettari aziendali.
Vinificazione
Tradizionale
Fermentazione
A cappello emerso di circa due settimane a temperatura controllata  e successiva macerazione e post-fermentativa a cappello sommerso con durata di 30 giorni

Invecchiamento in botti di rovere di Slavonia di quasi 6 anni
Modalità di servizio
Borgogno è uno dei Barolo più storici, con uno stile classico e naturale. Queste preziose bottiglie potrebbero presentare dei leggerissimi sedimenti, se si desidera è possibile la decantazione, ma solo pochi minuti prima del servizio.

 
Vedi altri
,