Tendenze:

Barolo

Gaja Barolo Dagromis 2016

75cl

RP96Parker

Gaja Barolo Dagromis 2016

90,00€ 72,00€
72,00€ 90,00€
Negozio: Etilika Prezzi in altri negozi Consegna prevista: 5 giorni
Spese di spedizione: 6,90€
Spedizione gratuita da 99,00€

-20%

Scheda tecnica

Tipo Di Vino: Vino rosso
Vintage: 2016 Altre annate
Denominazione:Barolo (Piemonte, Italia)
Cantina: Gaja
Volume: 75cl
Uva: Nebbiolo
Allergeni: Contiene solfiti
Vol. Di Alcol: 14%
Allergeni: Contiene solfiti
Gaja ha elaborato questo Gaja Barolo Dagromis 2016 (72,00€), un vino rosso di Barolo con una selezione di nebbiolo dell'annata 2016 e con una gradazione alcolica di 14º. Una buona idea per accompagnare questo Gaja Barolo Dagromis 2016 sono agnello e risotto. Un vino rosso valutato con 4 punti su 5 secondo gli utenti di Drinks&Co e merita una considerazione di punti robert parker: 96 da parte di guide e riviste professionali.

Descrizione di Gaja Barolo Dagromis 2016

Gaja Barolo Dagromis 2016 (Nebbiolo)

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

  • Vista: Rosso granato intenso.
  • Naso: Aromi fruttati, speziati, balsamici e floreali; spiccano le note di violetta, frutti rossi, sottobosco, tabacco e vaniglia.
  • Bocca: Strutturato, morbido, caldo e avvolgente; tannini vellutati e finale estremamente lungo; un vino potente e tannico, che si distingue per le sue sfumature speziate e fruttate.

DENOMINAZIONE: Barolo

CANTINA: Gaja

VITIGNO: 100% Nebbiolo.

AFFINAMENTO: 2 anni in grandi botti di rovere e barrique.

ELABORAZIONE: Ottenuto dall'assemblaggio di uve Nebbiolo provenienti da vari vigneti giovani dei cru aziendali; vinificazione in vasche inox.

ABBINAMENTI: Primi piatti elaborati (tagliatelle ai funghi, risotto allo zafferano), secondi piatti a base di arrosti, brasati e piccola selvaggina, salumi, formaggi stagionati. Ottimo vino da meditazione.

Vedi altro

La Cantina

Gaja

Gaja

Gaja è un produttore di vino italiano dalla regione Piemonte nel distretto delle Langhe, principalmente la produzione di un certo numero di vini Barbaresco e Barolo. Di Gaja proprietario e attuale presidente Angelo Gaja è accreditato con tecniche che hanno rivoluzionato la vinificazione in Italia in via di sviluppo.

Scopri di più sulla cantina

Punteggi

RP96Parker

Opinioni su Gaja Barolo Dagromis 2016

4

5 opinioni dei clienti
  • 5
    0
  • 4
    5
  • 3
    0
  • 2
    0
  • 1
    0
La tua valutazione di Gaja Barolo Dagromis 2016:Dai una valutazione a Gaja Barolo Dagromis 2016:

4 /5

Tipologia del terreno: I vigneti costituiti da marne argilloso - calcaree hanno altitudine variabile dai 300 ai 450 metri con esposizione a sud-est ed sud -ovest. Tecnica di produzione: Affinamento per 12 mesi in barrique e 12 mesi in botti grandi tradizionali. Abbinamenti gastronomici: a carni rosse, selvaggina e formaggi. Temperatura di servizio: Servire a una temperatura di 18-20ºC, dopo averlo aperto almeno 1 ora prima. Abbinamenti gastronomici: Ottimo con zuppe, carni alla griglia e formaggi di media stagionatura. DESCRIZIONE ORGANOLETTICA Colore: si presenta di colore intenso. Profumo: Al naso colpisce la netta nota floreale di piccoli frutti rossi. Sapore: In bocca è ottima la sua struttura e la sua morbidezza.
Vedi altri
,

4 /5

Dagromis e un Barolo che nasce da uve di Nebbiolo in purezza, proveninenti da vigneti in precedenza di proprieta della famiglia Gromis ed oggi di Gaja, situati nei pressi dei comuni di La Morra e Serralunga. Vino ottenuto da uve accuratamente selezionate, con pressatura soffice e vinificato secondo tradizione. Affina per un periodo di circa 12 mesi in barriques, a cui seguono ulteriori 18 mesi in grandi botti di rovere. Vino dal colore rosso rubino intenso, luminoso alla vista. All'olfatto sprigiona i profumi tipici del Nebbiolo, di frutti rossi e fiori appassiti, note speziate e di liquirizia, accompagnati da lievi sensazioni erborinate e minerali. Al palato dimostra una grande intensita nel gusto, con l'eleganza tipica del vitigno ed un tannino giovane, che con l'invecchiamento si evolvera in struttura e finezza. CIBO-VINOVino da abbinare a primi piatti saporiti, portate a base di carni rosse importanti, selvaggina e formaggi stagionati.
Vedi altri
,

4 /5

The Gaja family - living in the beautiful town of Barberesco with its striking tower. In addition to the famous Barberesco wines, they are certainly as well known for their wines from the Barolo DOCG and also from Tocscane. One of the Barolo toppers is the Dagromis Barolo.

The name of this Barolo comes from the name of the previous owners (family Gromis) of the domain, highly praised for its qualities. The vineyard is located in La Morra. The wine of this beautiful Barolo is made from the grapes of this vineyard Gromis vineyard and the beautiful Gaja vineyard, which they already owned, located in Serralunga.

Vinified 100% from Nebbiolo, of course. The grapes from the different orchards are harvested separately, fermented in stainless steel barrels and aged in wooden barrels for 12 months. Then blending takes place, followed by another 18 months of aging in casks (large oak barrels).

The Dagromis Barolo has aromas of red berries, cassis, tobacco, minerals and oak smoke notes. In addition, floral impressions, liquorice and some spices. The taste is powerful and tannic, but refined with a long finish. A wine that will gain even more balance over the years and will certainly decant the wine in its younger years.


The history of the Gaja winery begins in 1859, the year in which Giovanni Gaja, a local grape grower in Barbaresco, Piemonte, founded a wine company under his own name.

A generation later, Angelo, grandfather of the current owner, continues to make wine with the same determination as his father. He is supported in this by Clotilde Rey, whom he married in 1905. They teach their scion Giovanni - named after his grandfather - that as a winemaker you should not make any concessions; nothing should be at the expense of the quality of the wine.

In 1961 Giovanni's son Angelo joins the family business. After graduating as an economist from the University of Turin and graduating from the School of Viticulture & Oenology in Alba, the young Angelo went abroad for an internship at wine companies in Bordeaux, Burgundy, along the Rin and in California. Full of fresh ideas, he had now returned to his native region of Piemonte.

When Angelo Gaja takes over his parents' company in 1970, he asks his old classmate and winemaker Guido Rivella to assist him. Together they implement a number of very revolutionary changes for the region. For example, they sometimes reduce yields per hectare by as much as half the number of liters allowed, they experiment with vinification methods, the planting of new - both red and white - grape varieties and pioneering ripening techniques. The results are astonishing and Gaja is conquering the whole world with his beautiful Barbaresco's - the company's flagship.

The Nebbiolo grapes for the Barbaresco of Gaja traditionally came from different vineyards. That's how Angelo's father, grandfather and his father already did it before. Although young Angelo would not end this tradition, he launched a new line of Barbaresco's from a single vineyard. More and more interest arose for these experimental single vinyard wines.

As an advocate of a dynamic, purely quality-oriented winegrowing culture, the brilliant winemaker decided from 1996 to completely break with what he saw as too conservative and restrictive Italian designation system. Only its traditional Barbaresco is still on the market as a prestigious DOCG. He deliberately declassifies all other red single vineyard wines into regional Langhe Nebbiolo DOC. They are the Sorì San Lorenzo, the Sorì Tildìn and the Costa Russi.

The same name change also went through Gaja's Barolo Sperss. With the exception of the Dagromis Barolo DOCG, Sito Moresco and Conteisa de Langhe also bear DOC mention. The label of his white toppers from Piemonte, the Rossj-Bass, Alteni di Brassica and Gaia & Rey, also carries Langhe DOC. After all, for Gaja it is not the abbreviation that guarantees good quality of a wine, but the name of the producer.

Vedi altri
,
Opinioni sulle altre annate di Gaja Barolo Dagromis 201602017020131

4/5

Il Barolo Dagromis è un'etichetta della storica cantina Gaja che prende il nome dalla famiglia dei Gromis, che deteneva il possesso di un pregiato vigneto nel comune di La Morra intorno al XIX secolo. La famiglia Gaja oggi integra le uve con quelle raccolte nel cru di Serralunga d'Alba, esprimendo lo straordinario connubio dei due terroir.Nebbiolo in purezza, è il risultato di una vinificazione tradizionale condotta in contenitori di acciaio. Il processo si conclude con un affinamento di 12 mesi in barrique seguito da altri 18 mesi in botte grande di rovere.Vino dal colore rosso rubino intenso, sprigiona ricchi profumi di frutta a bacca rossa e di fiori rossi. In bocca si riconosce subito la sua solida struttura, il suo equilibrio e la sua morbidezza.Meraviglioso in compagnia di primi piatti importanti e zuppe, scorta egregiamente secondi di carne alla griglia e formaggi di media stagionatura.
Vedi altri
VINO75

4/5

Barolo Dagromis GAJA 2013
Ha un colore intenso, olfatto ricco di piccoli frutti rossi e note floreale.

Al palato esprime struttura solidae morbidezza.

Vino di ottima eleganza e personalità.

Perfetto equilibrio , consistenza e potenza.

Barolo sicuramente tutto da scoprire. Ideo a lunga maturazione in bottiglia.

Vino eccellente in accompagnamento a carni rosse, selvaggina e formaggi.
Vedi altri
Fons Vinum

Altri prodotti della stessa cantina