Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015

Francesco Rinaldi & Figli (Barolo)

Attualmente Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015 non è in vendita, ma è possibile comprare il Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2014

45,01€ 37,90€ + 6,90€ Spedizione (48 ore)

135,03€ 113,70€ SPEDIZIONE GRATUITA! (48 ore)

300,00€ 257,40€ SPEDIZIONE GRATUITA! (24h - 3 giorni)

45,01€ 37,90/unità

Risparmia 7,11€! (-16%)

Spedizione: Etilika Spedizione gratuita da 99,00€

Riceverai 0.51 punti per ogni unità che acquisti

Solo 4 unità!

Vedi altri prezzi »

Dalla mano di Francesco Rinaldi & Figli arriva Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015 , un vino rosso della DO Barolo che contiene nebbiolo di 2015 e possiede un grado alcolico di 15º. Un vino rosso valutato con 4 punti su 5 secondo gli utenti di Drinks&Co.

Scheda tecnica · Francesco Rinaldi Barolo Brunate

Tipo Di Vino: Vino rosso
Vintage: 2015 Altre annate
Denominazione:Barolo (Piemonte,Italia)
Cantina: Francesco Rinaldi & Figli
Volume: 75cl
Uva: Nebbiolo (100%)
Allergeni: Contiene solfiti
Vol. Di Alcol: 15%

Descrizione · Francesco Rinaldi & Figli

Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015 (Nebbiolo)

Produttore: Francesco Rinaldi & Figli

D.O.: Barolo

Uve: Nebbiolo

Francesco Rinaldi & Figli

Comprare Vino Francesco Rinaldi & Figli:

Opinioni

Opinione in evidenza su Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015

Pubblicato il a 04.06

4/5

Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2015

Il colore è rosso rubino granato con riflessi lievemente aranciati dopo linvecchiamento. Il profumo è etereo, ampio ed avvolgente con sentori di rosa,viola e lievi note balsamiche. Il sapore è asciutto, austero, sapido ed armonico. Si abbina con carni rosse, brasati, selvaggina e formaggi.

Riassunto di punteggi

(1 opinioni)
  • 5 stella
    0
  • 4 stella
    1
  • 3 stella
    0
  • 2 stella
    0
  • 1 stelle
    0
La tua valutazione:
Punteggio Drinks&Co:

4/5

Sulla base 1 commenti »

Opinioni di altre annate

Opinioni su Francesco Rinaldi Barolo Brunate 2014

Wine  Must
Wine Must

4/5

Il Barolo Brunate DOCG della cantina Francesco Rinaldi & Figli è il fiore all'occhiello dell'azienda. Vinificato in acciaio,affina per oltre tre anni in botti di Rovere di Slavonia. Semplicemente, più tempo viene dimenticao in cantina e più migliora,anche per molti anni. Eleganza ad armonia,già ottime,riusciranno a sorprendervi,senza contare l'eccellente rapporto qualità/prezzo. Rosso rubino con riflessi granata, può, con l'età, tendere all'aranciato. Frutto assolutamente importante al naso,contornato da speziature di cuoio,per poi aprirsi verso il catrame e la liquirizia. Di grande struttura e decisa importanza in bocca,con un tannino ben presente che fa capire quanto ancora ci sia da scoprire negli anni.. 
Divine Golosità Toscane
Divine Golosità Toscane

4/5

Una data, il 1870, ed uno stemma araldico, impressi su una volta a botte, nella parte più vecchia della cantina, a Barolo. Un importante punto di partenza che riassume in uno sguardo decenni di storia, e ripropone un passato fatto di passione per le colline della zona del Barolo, di duro lavoro e di dedizione ad una terra che ha regalato tanto. La felice intuizione di Giovanni Rinaldi che, nel XIX secolo aveva capito l'importanza di quella cascina acquistata sulla collina coltivata a vigneti, è stata portata avanti dai figli e dai nipoti, fino ad arrivare a Paola e Piera Rinaldi, le attuali titolari dell'azienda.
In questi decenni il Barolo è stato il protagonista capace di unire storia e tradizione, due aspetti che Michele Rinaldi, uno dei quattro figli di Giovanni, ha saputo proporre in tutta Italia, nei primi anni del '900. Una passione che ha reso forte il marchio della Cantina che, dal 1922, dopo la divisione familiare, ha preso il nome di Francesco Rinaldi, il più giovane tra i figli di Giovanni. E da qui le bottiglie del Barolo Cannubbio, del Barolo Brunate, sono state presenti sulle tavole che hanno fatto la storia, anche d'Italia: ad esempio nel 1949, durante l'adesione della nostra nazione al Patto Atlantico. Un chiaro segno di come la dedizione alla terra di Langa abbia portato il vino ad essere protagonista.
Negli anni '60 continuano l'opera di famiglia Luciano e Michele, figli di Francesco, e l'azienda cresce in modo costante fino ai giorni nostri. Dagli anni '90, grazie a Paola e Piera, capaci ed attente al mercato moderno, il nome della Francesco Rinaldi conquista l'estero: agli Stati Uniti, il mercato principale, si affiancano il nord Europa e parte dell'Oriente. La filosofia dell'azienda, fatta di Barolo, storia e tradizione, continua, da quella collina che, due secoli prima, aveva affascinato Giovanni Rinaldi.


VIGNETO CRU CANNUBI


Il vigneto di 2,4 Ha è presente nel comune di Barolo con esposizione a Sud-Est. L'incontro dei due terreni sopra descritti fa nascere il Barolo Cannubi, caratterizzato da accentuati profumi. Si distinguono la viola, la rosa e una complessità aromatica importante. E' un vino robusto, dal sapore austero.


LA CANTINA


La storia della Francesco Rinaldi è nata qui, nella cantina appoggiata sulla collina Cannubi, la più famosa della zona del Barolo, dove i terreni di tipo Elveziano e Tortoniano, tipici dell'area, si uniscono, e danno all'uva Nebbiolo caratteristiche uniche che si riscontrano solo lungo questa lingua di terra che sembra unire tutte le sottozone di produzione.
E da quella cantina originaria con le volte a botte, negli anni, si è passati a valorizzare sempre di più il lavoro iniziato da Giovanni e proseguito dai discendenti, con ampliamenti negli anni '60, ad opera di Luciano e Michele, figli di Francesco Rinaldi. La tradizione della lavorazione in cantina, si è unita in modo equilibrato alla tecnologia necessaria per ottimizzare il lavoro e conservare le peculiarità del vino. La concezione di una cantina moderna si sposa con quel sapore antico, fatto di meditazione: dai reparti pigiatura e fermentazione, dove l'uva diventa vino in una continua e veloce trasformazione, si passa alle sale del silenzio, ricavate sottoterra, a contatto con la collina. Qui le botti di Rovere di Slavonia accolgono il Barolo per il ciclo di invecchiamento: è qui che si fa la storia di un grande vino, è qui che batte il cuore della Francesco Rinaldi.
Una cantina dove si respira tutta la passione di famiglia, concentrata sulla valorizzazione della terra del Barolo. La zona imbottigliamento e magazzino sono presenti ad Alba: anche qui per una felice intuizione di Francesco. Negli anni '30 il treno era il mezzo più utilizzato.

Vinopuro
Vinopuro

4/5

Il Barolo Brunate DOCG è un prestigioso vino rosso, che prende vita dalla celebre cantina Francesco Rinaldi & Figli, la quale vanta una produzione vinicola dal lontano 1922. Il vigneto di questo vino è situato in cru molto quotato, Brunate appunto, tra i comuni di Barolo e La Morra. Questa località è caratterizzata da una clima temperato ed un terreno argilloso, con un'ottima esposizione a sud-est, requisito essenziale per l'adeguata maturazione del vigneto. Il vitigno è, naturalmente, il pregiato Nebbiolo, uva autoctona a bacca nera, conosciuta nel mondo per i suoi vini di gran pregio. La vinificazione avviene all'interno di vasche di acciaio, la fase di maturazione, che procede per almeno tre anni, avviene invece in botti di rovere, come da tradizione e da disciplinare Il Barolo Brunate DOCG è un rosso di ottima fattura e gran pregio e, grazie al vitigno, è adatto all'invecchiamento. Al calice, il vino è granato e abbastanza trasparente, profumi floreali, delicati e di spezie si alternano; il sapore è asciutto, austero, sapido, giustamente tannico, ma armonico. Si può gustare subito, ma un ulteriore riposo in bottiglia, alle giuste condizioni di conservazione, conferirà al vino maggiore complessità ed eleganza, oltre a sentori terziari che si svilupperano nel tempo.

Più venduti Barolo