Vino Alto Adige

Vedere tutti i prodotti in Vino Alto Adige »

La denominazione Alto Adige - o Südtirol - è stata creata nel 1975 ed include alcuni territori della Provincia di Bolzano. La zona è circoscritta a nord dal fiume Adige e a sud dalla Valle Isarco.

L’area è favorevolmente influenzata dal clima mediterraneo che si contrappone a quello alpino delle zone circostanti e che rende l’Alto Adige adatto alla coltivazione della vigna, attività di cui esistono testimonianze risalenti già all’epoca pre-romana. Situata tra i 200 e i 1.000 metri di altitudine, l’Alto Adige comprende solo 5.400 ettari di superficie vitivinicola, il che lo rende la zona vinicola più piccola d’Italia.

Sottozone della denominazione

  • Colli di Bolzano - Bozner Leiten
  • Meranese di Collina - Meraner Hügel
  • Santa Maddalena - St. Magdalener
  • Terlano - Terlaner. La Denominazione può essere attribuita solo a vini bianchi prodotti nella zona di Terlano.
  • Valle Isarco - Eisacktal.  Vi si producono quasi solamente vini bianchi (Sylvaner, Veltliner, Pinot Grigio, Müller-Thurgau, Kerner, Riesling e Gewürztraminer), con l’eccezione del Klausner Laitacher (cuvée di Schiava, Lagrein, Pinot Nero e Blauer Portugieser).
  • Valle Venosta - Vinschgau
  • Lago di Caldaro - Kalterersee. Questa denominazione può essere anche priva dell’indicazione “Alto Adige”, in quanto la produzione è consentita anche nei limitrofi territori in Provincia di Trento.

Importantissima per la Denominazione Alto Adige è la cosiddetta Strada del Vino,- Südtiroler Weinstraße - un percorso che si snoda per circa 45 Km da Nalles a Salorno e che comprende 4250 ettari di vigneti e 16 comuni vinicoli: Nalles, Terlano, Andriano, Bolzano, Appiano, Vadena, Caldaro, Bronzolo, Ora, Termeno, Montagna, Egna, Cortaccia, Magrè, Cortina e Salorno. Per tutto il percorso è possibile ammirare valli, colline e montagne dedicate interamente alla viticoltura.

Le uve dell’Alto Adige

In Alto Adige si produce una grande varietà di vini rossi, vini bianchi e spumanti. I vitigni più comuni della zona sono Chardonnay, Pinot bianco, Pinot grigio, Pinot nero, Kerner, Müller-Thurgau, Riesling, Riesling Italico, Sauvignon, Sylvaner verde, Gewürztraminer, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Malvasia Istriana, Merlot, Lagrein, Veltliner, Schiava, Schiava grossa, Schiava gentile, Schiava grigia, Portoghese e Moscato giallo.

Tra questi, lo Schiava (detto anche Vernatsch), il Gewürztraminer e il Lagrein sono vitigni autoctoni. Il Gewürztraminer ha origine nel paese di Termeno lunga la Strada del Vino ed era già noto nel XIII secolo con il nome tedesco di Traminer. Lo Schiava è il vitigno più diffuso in Alto Adige e la sua origine risale al XI secolo. Il Lagrein, infine, ha origine nella città di Bolzano ed è il vitigno rosso più importante del territorio.

I vini dell’Alto Adige

Circa il 60% del territorio è coltivato con uve destinate alla produzione di vino bianco. I vini altoatesini si distinguono in modo particolare per gli intensi aromi primari (che includono principalmente note di sambuco, frutti di bosco, rosa, ciliegia e viola), per la freschezza e per la buona struttura. I vini rossi, poi, presentano dei tannini morbidi e corposi.

Dei vigneti autoctoni, si può dire che:

  • Il Gewürztraminer presenta aromi di rosa, garofano, frutta tropicale e litchi.
  • Lo Schiava presenta aromi fruttati che cambiano di zona in zona, ma che sono sempre accompagnati da un sentore mandorlato.
  • Il Lagrein, fresco e piacevolmente acido, ha un tipico aroma di frutti di bosco, ciliegia e violetta.

Gli spumanti dell’Alto Adige

Crescendo a buone altezze, le uve riescono a sviluppare un’acidità adatta alla produzione di vini frizzanti. Gli spumanti altoatesini sono prodotti con Pinot bianco, Chardonnay e Pinot nero, esclusivamente col metodo “classico”: secondo la Legge, i vini devono invecchiare in bottiglia per almeno 15 mesi dopo la seconda fermentazione.

In Alto Adige vengono prodotte circa 330.000 bottiglie di spumante ogni anno.

Abbinamenti con il cibo

I rossi altoatesini si abbinano perfettamente alla selvaggina, all’agnello, agli stufati, ai canederli e ai formaggi stagionati (Hartkäse), perché no accompagnati da una buona porzione di polenta taragna.

I vini bianchi sono ottimi se serviti come aperitivo o con antipasti leggeri. Ottimi anche con pesce, frutti di mare, risotti, spätzle, würstel e crauti e Käsenocken.

Per gli spumanti, invece, proponiamo l’abbinamento con speck, carne salada e lardo, oltre che con formaggi tipici cosparsi di miele e confetture di frutta. Da non dimenticare, poi, il classico abbinamento dello spumante con i dessert, che in Alto Adige sono degnamente rappresentati da strudel, zelten e krapfen.

Comprare Vini di Alto Adige on-line.

Vedi altro

Drinks&Co ti raccomanda

Vino Alto Adige: Più venduti

Vino Alto Adige: rosso

Vino Alto Adige: bianco

Vino Alto Adige: spumanti

Vino Alto Adige: rosato

Robert ParkerRobert Parker

Vino Alto Adige: Punteggio di Robert Parker