Rum

Vedere tutti i prodotti in Rum »

Il rum è un distillato prodotto a partire dalla melassa o dal succo di canna da zucchero e, in alcuni casi, dalla barbabietola. Si pensa che le origini del rum risalgano addirittura al XIV secolo: in un suo documento, Marco Polo dice di aver assaggiato un ottimo vino di zucchero nelle zone corrispondenti all’attuale Iran. Nel XV il rum arrivò anche in Europa, più precisamente a Londra, dove si produceva con le canne da zucchero provenienti dalle Americhe. Successivamente, la produzione si spostò nei Caraibi, dove gli schiavi delle piantagioni scoprirono che la melassa fermentava in alcol.

In base al metodo di produzione del rum, possiamo identificare due categorie

Rum industriale: prodotto dalla distillazione della melassa;

Rum agricolo: prodotto dal succo puro della canna da zucchero, chiamato vesou. È caratterizzato da un gusto fruttato e floreale, che si arricchisce ulteriormente con l’invecchiamento.

Il rum, in realtà, ha tanti nomi, dipendenti dal Paese di produzione:

  • Rhum: il rum francese, o meglio Rhum Agricole, è prodotto nelle Antille francesi. Si tratta di distillati prodotti a partire dal succo di canna fresco fermentato, che presentano sapori estremamente fruttati, floreali ed erbacei.
  • Rum di tradizione britannica: chiamato anche Navy Rum, è prodotto nelle isole di Grenada, Barbados, Saint Kitts, Trinidad o nella regione di Demerara, in Guyana. Può essere ottenuto sia dalla melassa che dal succo fresco di canna, ed è spesso sottoposto a doppia distillazione. Sono spesso molto speziati, piuttosto pesanti e oleosi.
  • Ron di tradizione ispanica: prodotto a Cuba, Guatemala, Panama, Repubblica Dominicana, Nicaragua, Porto Rico, Colombia e Venezuela. Si tratta di rum più leggeri, adatti come ingrediente per cocktail.

Come si produce il rum?

Naturalmente, la prima fase del processo è la raccolta delle canne da zucchero, che può avvenire manualmente o meccanicamente. La canna viene tagliata il più vicino possibile al terreno, perché é proprio nella base che risiede la maggior parte del succo. Poche ore dopo la raccolta, per evitare che si secchino troppo, le canne vengono macinate. A questo punto, si può scegliere se destinare quanto estratto dalle canne alla produzione dello zucchero e far fermentare i residui, la melassa appunto, o se estrarre direttamente il succo da far fermentare.

La seconda fase del processo di produzione del rum è la fermentazione, che consiste nell’aggiungere al succo o alla melassa del lievito che trasformi gli zuccheri in alcol. La fermentazione può durare da un minimo di 24 ore ad un massimo di 15 giorni: più sarà lunga la fermentazione, più il rum presenterà un sapore corposo, deciso e una gradazione alcolica più alta.

Successivamente, nella fase di distillazione, si separa l’alcol dall’acqua, in modo da poter selezionare gli aromi da lasciare al rum: gli alcoli più leggeri, i primi ad evaporare, presentano aromi delicati e floreali, mentre gli alcoli più pesanti apportano sentori decisi, ad esempio di cuoio.

L’ultima fase, forse la fase più importante, è l’invecchiamento. Il tipo di botte, il tempo di affinamento, le diverse miscelazioni di rum, annate, gradazioni, ecc. sono tutti fattori che influenzano il risultato finale.

I diversi tipi di rum:

  • Rum bianco: di color cristallino o molto chiaro, sono rum piuttosto leggeri e profumati, che ben si prestano alla preparazione di cocktail per il loro gusto neutro. Generalmente non sono invecchiati.
  • Rum dorato: da bere lisci o in cocktail, questi rum presentano un sapore più pronunciato rispetto ai rum bianchi, ma con una persistenza breve. Sono poco invecchiati e spesso contengono piccole quantità di caramello, che gli donano colore.
  • Rum scuro: dopo la distillazione, affinano per 2 o più anni in botti di legno, da cui prendono il colore. Presentano un corpo pieno e ricco.
  • Rum invecchiato: sono ottenuti dalla miscelazione di raccolti e distillazioni diversi.
  • Rum Overproof: molto comune nei Caraibi e utilizzato per cocktail, contiene fino a 75% Vol. di alcool.
  • Rum speziato: il distillato di base viene arricchito con infusioni di frutta e spezie.

Consiglio: più aromatico è il rum, più questo merita di essere degustato puro piuttosto che in un cocktail.

Comprare Rum on-line.

Vedi altro