Whisky di malto singolo o Single Malt

 TAGS:Il whisky di malto singolo, più conosciuto con il nome inglese di “Single Malt, è un whisky la cui caratteristica principale risiede nei suoi ingredienti, in particolare nel malto di cereali che sostituisce quello d’orzo, presente invece in altri tipi di whisky. È, quindi, proprio questa particolare miscela di malto a renderlo così speciale. Il whisky single malt viene comunemente associato con la Scozia, paese che ne vanta la più grande produzione. Tuttavia, è possibile trovare dei single malt provenienti anche da altri paesi, naturalmente in quantità di gran lunga inferiori.

Principali caratteristiche dei whisky single malt

Il whisky single malt deve il suo particolare sapore al malto d’orzo che, tuttavia, non è l’unico elemento a renderlo così speciale. Il single malt viene infatti distillato esclusivamente in alambicchi e deve essere invecchiato per un periodo minimo di 3 anni, in botti di rovere che non possono superare i 700 litri di capienza. Queste regole imposte dalla denominazione di origine sono limitate esclusivamente ai whisky scozzesi, visto che altri paesi lo fanno in modo simile, ma non uguale. Infine, nella fabbricazione di questo tipo di whisky, c’è l’impiego dell’E150a Caramello (un colorante solubile), sempre con l’approvazione della denominazione di origine.

Preparazione del whisky single malt

Le fasi di elaborazione del whisky single malt potrebbero essere così suddivise: macerazione, germinazione, essiccazione, infusione (mashing), fermentazione, distillazione, maturazione, imbottigliamento e filtratura. Si tratta di un processo molto simile a quello di altri tipi di whisky ma con alcune piccole differenze che lo rendono unico e diverso nel suo genere. In particolar modo, il fatto che sia una miscela del contenuto di diverse botti di annate differenti, fa sì che da ogni distillazione ne risulti un prodotto diverso dal precedente.

Oggigiorno il single malt è prodotto in diversi paesi, primo fra tutti, come abbiamo già detto, la Scozia; tuttavia ne ritroviamo ottimi esempi anche in: Canada, Stati Uniti, Inghilterra, Giappone, Australia, India, nonché in molte nazioni del continente europeo.

Eccovi un piccolo elenco di alcuni tra i migliori whisky single malt. Possiamo iniziare con il Slyrs Bavarian Single Malt, poi abbiamo il migliore in assoluto tra i whisky giapponesi, ossia il Nikka Yoichi Single Malt. Non potevano poi mancare il Glen Breton 10 Years Single Malt, e lo scozzese Kilchoman Islay Single Malt.

Voglia di un buon whisky? Ecco le nostre 2 raccomandazioni del giorno:

Lascia un commento Whisky di malto singolo o Single Malt