Vini Tedeschi

Di Alberto Martínez

Si è già ripetuto fino allo sfinimento che nel mondo è possibile produrre vino solo nei paesi che si trovano tra i 30 ed i 50 gradi di latitudine nell?emisfero settrentrionale e meridionale. Spagna, Italia, Stati Uniti, Argentina, Sudafrica, insieme ai più rinomati produttori di uva, sono compresi in questa striscia immaginaria che divide le zone più calde da quelle più fredde del globo.

Tuttavia, come sempre succede nella vita, quando si parla di ?regole? ci sono poi sempre delle eccezioni. La Germania per esempio, insieme ad altri paesi come Inghilterra e Canada, essendo la più settentrionale di tutte, riesce a trarre profitto proprio dalle gelide temperature tipiche del nord.

Come risultato della sua posizione geografica alquanto estrema, con temperature medie annuali molto basse ed una quantità di ore di luce al di sotto della norma, questi vigneti producono uve di un?acidità intensa e con difficoltà di maturazione. Per questo motivo i vini tedeschi vengono elaborati facendo loro conservare una leggera dolcezza in modo che lo zucchero compensi tale acidità ed apporti alla bevanda maggiore corposità. A tal punto che, anzicchè essere catalogati in base alla loro collocazione geografica, come avviene in Francia o in Italia, qui i vini si differenziano in base al livello di zucchero delle uve prima della fermentazione, oltre ad essere riconosciuti specialmente per le proprie etichette bianche della varietà di uva Riesling. Anche per gli esperti, i vini tedeschi dimostrano eleganza e, per questo motivo, valgono sul mercato molto di più di qualsiasi altra bottiglia dello stesso stile.

In Germania, i vini si dividono in 2 categorie:

  • La prima è quella dei vini da tavola, che comprende il Tafelwein, letteralmente ?vino da tavola?, ed il Landwein, ossia ?vino del paese?.
  • La seconda è quella dei vini di qualità, chiamati Qualitätswein bestimmter Anbaugebiete (QbA), ossia vino di qualità di una regione specifica, e Prädikatswein detto anche Qualitätswein mit Prädikat (QmP), che indica un vino con caratteristiche particolari le cui uve provengono da uno specifico distretto.

All?interno di quest?ultimo gruppo, è proprio il livello d zucchero a determinare lo stile del vino elaborato; ad esempio:

  • Kabinett, vini leggeri in cui risaltano l?acidità e la fruttuosità.
  • Spätlese indica che le uve sono state raccolte con ritardo e per questo possiedono un?alta concentrazione di zucchero.
  • Auslese, i cui acini vengono raccolti in piena maturazione ed hanno quindi una maggiore concentrazione di zucchero.
  • Beerenauslese, che è un vino prodotto con uve mature affette dal fungo Botrytis Cinërea, caratterizzato da un alto contenuto zuccherino e dal particolare aroma di muffa nobile (pourriture noble).

Tambien te puede interesar

Lascia un commento