Vigneti eroici e storici: un patrimonio tutto italiano

Di Karin Mosca
Cosa sono i vigneti eroici e storici? Eccoti la risposta! - Drinks&Co

È di alcuni giorni fa la notizia del via libera al decreto dedicato a salvaguardare i vigneti eroici e i vigneti storici. Ma cosa si intende esattamente con queste due definizioni? 

Il vino, la vite, i vigneti, le pratiche e le tradizioni viticole sono, per l’Italia, un patrimonio da proteggere e valorizzare. I due tipi di vigneto appena citati, ad esempio, necessitano dell’impiego di determinate pratiche e tecniche, le quali sono estremamente legate agli “ambienti fisici e climatici locali” e “mostrano forti legami con i sistemi sociali ed economici”.

Ora, vediamo nel dettaglio come si riconoscono i vigneti eroici e storici secondo il Testo Unico del Vino e il nuovo DM.

I vigneti eroici

Si definiscono eroici i vigneti situati “in aree soggette a rischio idrogeologico”, le cui condizioni orografiche rendono difficile o impossibile la coltivazione con l’utilizzo di macchine. Rientrano nella categoria anche quei vigneti ubicati “in zone di particolare pregio paesaggistico e ambientale” e quelli che si trovano in piccole isole, cioè quelle isole la cui superficie non supera i 250 chilometri quadrati. 

Come requisito, i vigneti eroici devono possedere una tra le seguenti caratteristiche: una pendenza del terreno superiore al 30%; una altitudine media superiore a 500 metri s.l.m. (esclusi quelli situati su un altopiano); una sistemazione degli impianti su terrazze e gradoni; essere situati, appunto, su piccole isole.

I vigneti storici

I vigneti storici, invece, sono quei vigneti la cui coltivazione risale ad una data antecedente il 1960 (si può verificare dalle particelle catastali) ed è effettuata con l’impiego di pratiche e tecniche tradizionali. Tra queste, possiamo nominare terrazzamento, ciglionamento, rittochino, cavalcapoggio, girapoggio e spina. Inoltre, questo tipo di vigneti può essere riconoscibile dalla presenza di “sistemazioni idrauliche-agrarie storiche o di particolare pregio paesaggistico”.

Storici sono considerati anche i vigneti situati nelle aree iscritte nel Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico (la viticoltura, però, deve costituire la ragione dell’iscrizione), in territori che hanno ottenuto il riconoscimento di eccezionale valore universale dall’Unesco, in aree tutelate dalle leggi regionali e in zone individuate dai piani paesaggistici per la tutela di specifici territori vitivinicoli.

 TAGS:Possa Cinque Terre Sciacchetrà Anfora 375ml 2016

Possa Cinque Terre Sciacchetrà Anfora 375ml 2016

Dolce, fine, complesso ed elegante, è un ottimo vino da meditazione. Bell’esempio di vino da viticoltura eroica.

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento