Tag: tequila

La tequila più adatta per un Margarita

Il Margarita è il cocktail a base di tequila più conosciuto in assoluto. È costituito da una semplice miscela di tequila, succo di limone, ghiaccio e Triple Sec (spesso sostituito dal succo di un qualsiasi tipo di agrume), con un pizzico di sale sul bordo del bicchiere.

La tequila più adatta per il tuo Margarita! - Drinks&Co

Pur essendo un cocktail di facile preparazione, il Margarita ha una miriade di stili differenti, soprattutto in base ai vari tipi di tequila impiegati nella sua preparazione. Vediamo, quindi, che tipi di tequila si possono utilizzare per preparare un buon Margarita.

Tequila Bianca, il classico Margarita

La tequila si divide in tre tipi: tequila bianca, tequila reposado (riposata) e tequila añejo (invecchiata). Esistono anche altri due tipi di tequila, la tequila giovane (o oro) e la tequila extra añejo, anche se in realtà sono considerati due sottogeneri.

Non tutti questi tipi di tequila sono adatti per la preparazione del Margarita! Come in molti cocktail i cui principali ingredienti sono gli agrumi, il distillato utilizzato nella preparazione è di solito quello più neutro, e lo stesso succede per il Margarita. Di conseguenza. la tequila perfetta per preparare un buon margarita è la tequila bianca, anche detta “silver”.

Le migliori tequila per il Margarita: i consigli di Drinks&Co

Naturalmente, così come accade con tutti i cocktail più popolari, anche per il Margarita esistono molte varianti. In generale, però, le modifiche non riguardano  tanto la tequila in sé, ma la frutta utilizzata: pesca, ananas, mango, frutto della passione…

Le migliori tequila per un Margarita

Abbiamo già detto che la tequila bianca o silver è la migliore per la preparazione di un ottimo Margarita. Ecco alcuni dei nostri suggerimenti:

 TAGS:Tequila Herradura Plata

Tequila Herradura Plata

La storica distilleria risale al lontano 1861. Secondo una leggenda, mentre il fondatore stava cercando una zona buona per iniziare la sua avventura di distillatore, la sua attenzione fu catturata da un oggetto che brillava al suolo. Era un ferro di cavallo, una “herradura”, conosciuta in molte culture come oggetto portafortuna. Il resto è storia!

 TAGS:Tequila Patrón Silver

Tequila Patrón Silver

Questo distillato di pregiata fattura arriva dalle colline di Jalisco, dove è elaborata dal 1989. Il processo produttivo è interamente artigianale e prevede l’utilizzo dell’agave più rara al mondo, la Blu Weber.

 TAGS:Casamigos Tequila Blanco

Casamigos Tequila Blanco

George Clooney, Rande Gerber e Mike Meldman hanno voluto creare qualcosa di speciale, una tequila adatta alle occasioni più mondane. Prodotto con la pregiata agave blu di Jalisco, lascia al palato sensazioni piacevoli e fresche, dalla lunga persistenza.

3 ricette di cocktail al caffè

Senza dubbio, il caffè è una delle bevande più popolari del mondo. Il suo delizioso e piacevole sapore, come il suo indiscusso effetto energetico, hanno reso questa bevanda un elemento fondamentale nella dieta quotidiana di molte persone. Per alcuni, si tratta addirittura di un rito mattutino necessario per iniziare la giornata con il piede giusto! Per altri, si tratta del compagno perfetto per piacevoli chiacchierate con parenti e amici.

Se anche per te ogni scusa è buona per bere un buon caffè, ecco tre 3 cocktail al caffè che ti conquisteranno!

Tre ricette di cocktail al caffè - Drinks&Co

Il canto del gallo

Forte, come il canto di un gallo al mattino! Ecco un cocktail che ci arriva direttamente dal Messico.

Ingredienti:

40 ml di Tequila reposado

15 ml di liquore al caffè

230 ml di caffè

2 cucchiai di nettare d’agave

1 cucchiaio di panna

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Noci moscata

Preparazione:

Da una parte, mescolate il nettare d’agave, la panna e l’estratto di vaniglia. Dall’altra, mescolate la tequila, il liquore al caffè e il caffè. Infine, mescolate le due miscele e spolverate con della noce moscata in polvere.

Cocktail al caffè... per gli amanti del caffè! - Drinks&Co

Urabá

Questo cocktail prende il nome dalla regione colombiana di Urabá, crocevia tra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Atlantico che separa l’America centrale e meridionale. È una bevanda che integra l’essenza caraibica del rum e della banana con la qualità del caffè colombiano.

Ingredienti: 

1 caffè espresso

30 ml di Rum bianco

30 ml di liquore alla banana

Preparazione:

La semplicissima preparazione di questo cocktail consiste nel mettere tutti gli ingredienti in uno shaker ed agitare fino a quando non si siano mescolati per bene.

Tre ricette di cocktail al caffè che devi conoscere - Drinks&Co

Espresso Martini

La bevanda preferita del super agente segreto James Bond è uno dei cocktail più famosi del mondo, elegante e sofisticata. Oggi, ti presentiamo una versione concepita per gli amanti del caffè.

Ingredienti:

45 ml di liquore al caffè

30 ml di Vodka

30 ml di caffè espresso

Preparazione :

Mettete tutti gli ingredienti in uno shaker e agitate fino a mescolarli per bene. Servite in una coppetta Martini con qualche cubetto di ghiaccio.

 

10 curiosità sulla tequila

Buon Tequila Day a tutti! Oggi vi sveliamo dieci curiosità sul prodotto messicano più conosciuto nel mondo!

Tequila Day: 10 curiosità sulla tequila

1 – La tequila si ricava dall’agave blu

La tequila, è noto, si ricava dalla pianta dell’agave. La varietà utilizzata è l’agave blu (o azul), la cui coltivazione è concentrata soprattutto attorno alla città di Tequila. Non a caso, il nome scientifico di questa pianta è Agave tequilana.

2 – La tequila è solo messicana

Tutta la tequila che viene bevuta nel mondo – circa 55 milioni di litri all’anno – viene prodotta nell’area tra la città di Tequila e quella di Guadalajara, zona che copre un raggio di soli 150 km circa. La tequila, infatti, può essere elaborata solo in Messico, più precisamente nello stato di Jalisco e in alcune zone limitate negli stati di Guanajuato, Michoacán, Nayarit e Tamaulipas.

3 – Prende il suo nome dalla città di Tequila

Il nome della tequila deriva dalla città omonima situata nello stato messicano di Jalisco. Il nome della città di Tequila deriva a sua volta da quello della popolazione dei nativi che abitavano la zona, i Tequili. È proprio in corrispondenza della città (fondata nel 1666) che la tequila, nel XVI secolo, iniziò ad essere prodotta dai conquistadores, i quali cercavano un sostituto locale al loro tanto amato brandy. Gli spagnoli si ispirarono al pulque, un liquore bianco di origine azteca ottenuto dalla fermentazione dell’agave.

4 – La tequila e il mezcal sono due cose diverse

Tequila e mezcal sono due cose diverse, non confondiamo! In cosa differiscono, ve lo abbiamo raccontato qui.

5 – È un dono degli dei

Secondo gli aztechi, l’agave era un dono della dea della fertilità Mayáhuel. Con la pianta, infatti, si era in grado di soddisfare tutti i bisogni della comunità: era fonte d’acqua e zuccheri; vi si poteva produrre il pulque (destinato a nobili e sacerdoti); le sue fibre venivano utilizzate per creare oggetti e vestiti; era ottima come cibo per gli animali; veniva utilizzata come combustibile.

6 – Guai a chiedere un Tequila Bum Bum in Messico!

La tradizione messicana vuole che la tequila venga bevuta da un piccolo bicchiere, liscia e tutta d’un fiato, preceduta da un po’ di sale – da leccare dal dorso della mano – e seguita da una fetta di limone. Il Tequila Bum Bum, però, è un’altra cosa: è un cocktail versione shot, ottenuto dalla tequila mescolata all’acqua tonica. Voi mettereste mai della tonica nel vostro bicchierino di limoncello?

Quanto ne sai sulla Tequila?

7 – Nella tequila non c’è mai il verme!

È assolutamente impossibile trovare in circolazione una bottiglia di tequila che contenga un verme. Il “gusano”, infatti, si trova solo nel mezcal. Si tratta di un bruco che vive nella pianta di agave e che viene raccolto con cura dai contadini messicani, i jimadores. In Messico è un onore bere il bicchiere con il verme, l’ultimo della bottiglia: si dice, infatti, che esso doni vigore sessuale a chiunque lo inghiottisca.

8 – Senza pipistrelli, non ci sarebbe la tequila

Il Leptonycteris curasoae e il Leptonycteris nivalis, due specie di pipistrello in pericolo di estinzione, sono attirati dall’odore del fiore dell’agave, che si schiude solo di notte. Gli animali si impregnano di polline e, volando di qua e di là, favoriscono la riproduzione della pianta. Oggi, gli edifici e le strutture create dall’uomo impediscono ai pipistrelli di arrivare alle piante nelle coltivazioni, le quali sono destinate a non fiorire e a non riprodursi.

9 – Era la bevanda preferita di Frida Kahlo

“Dottore, se mi lascia bere questa tequila, prometto che al mio funerale non tocco un goccio”. Frida Kahlo, artista messicana dallo spirito rivoluzionario, icona dell’indipendenza femminile, era una grande appassionata di tequila. Nonostante i suoi problemi di salute, non smise mai di berla.

10 – Il Margarita è uno dei 10 cocktail più bevuti al mondo

Tequila, triple sec e succo di lime/limone. Ogni anno, il Margarita si conferma nella Top 10 dei cocktail più bevuti al mondo. Secondo la leggenda, la nascita di questo drink risale ai primi anni del Novecento ed è legata all’attrice Marjorie King. Si dice, infatti, che la star americana fosse intollerante agli alcolici, ad eccezione della tequila, ovviamente!

Ora sai qualcosa di più su questo distillato portabandiera del Messico. E ricorda: se la vita ti regala limoni, tu prendi sale e tequila!

 

 TAGS:Tequila Herradura Reposado

Tequila Herradura Reposado

La Tequila Herradura Reposado è stata insignita di numerosi riconoscimenti. E se la si assaggia, il motivo non è difficile da capire.

 TAGS:Tequila Patrón Silver

Tequila Patrón Silver

Tequila Patrón Silver: un distillato di pregiata fattura, prodotto sulle colline di Jalisco fin dal 1989. 

La scarsità di agave blu sta avendo consecuenze nella produzione di tequila

 TAGS:undefinedCirca 15 anni fa, la produzione di tequila è andata in crisi a causa dello sfruttamento globale di questa bevanda e la scarsità di agave blu in corso in Messico, luogo di origine di questa deliziosa bevanda, causando un aumento stratosferic del prezzo di questa pianta. Oggi, sembra che la storia si stia ripetendo.

La tequila è strettamente regolamentata dal Consejo Regulador Tequila che impone le leggi e i regolamenti su questa bevanda e la sua preparazione. Queste norme stabiliscono che solo l’agave blu può essere utilizzata per creare la bevanda e nient’altro. Nel frattempo, l’agave è una pianta che ha centinaia di tipi disponibili, ma il fatto che solola variante blu è alla base della produzione di tequila sta minacciando il mercato mondiale

A differenza di altri frutti o piante una pianta di agave blu impiega circa 8 o 9 anni per crescere, maturare ed essere quindi usata per creare bottiglie di tequila. La formula standard per produrre 1 litro di tequila necessita di 6 chili di agave blu e oggi può richiedere fino a 10 per generare lo stesso risultato.

Si prevede che entro i prossimi tre anni molte marche e piccole case produttrici di tequila scompaiano dagli scaffali dei negozi di liquori a causa di questo problema e le più grandi aziende del settore pagheranno quello che dovranno per mantenere le loro famose marche accessibili a tutti. L’agave si sta vendendo tutto e appena le rimanenze raggiungeranno lo zero sarà finita, anche perché pochi vorranno attendere 8 anni per il prossimo raccolto e venderlo ad un prezzo ancora incerto e insicuro.

Indubbiamente, come spiegato più in dettaglio questo articolo di The Drink Business, la crisi della tequila è reale e può anticipare la carenza di questo prezioso liquore.

 TAGS:Olmeca BlancoOlmeca Blanco

Olmeca Blanco

 

 

 TAGS:Herradura ReposadoHerradura Reposado

Herradura Reposado

6 cocktail con Vodka

 TAGS:undefinedSe sei amante della vodka, sicuramente vorrai gioire della sua versatilità con queste ricette di cocktail di vodka, adatte ad ogni occasione.

1. Vodka Spiaggia Blu

Ingredienti:

  • 59 ml di Vodka
  • 29 ml di Triple sec
  • 1 po’ di succo di limone
  • 7 ml di sciroppo
  • 29 ml di Blue Curaçao

Procedimento:

  1. Versa tutti gli ingredienti in uno shaker, mescola e servi in un bicchiere alto con del ghiaccio tritato.
  2. Guarnisci con una fetta di ananas.

2. Vodka Tonic

Ingredienti:

  • Succo di limone q.b.
  • 44 ml di Vodka
  • 10 ml di acqua tonica

Procedimento:

  1. Versa la vodka in un bicchiere alto con cubetti di ghiaccio. Accompagna con dell’acqua tonica.
  2. Aggiungi il succo di limone e goditelo.

3. 4 luglio

Ingredienti:

  • 1/3 misura di Blue Curaçao
  • 1/3 misura di Granatina
  • 1/3 misura di Vodka

Procedimento:

  1. Per ottenere il suo aspetto ad arcobaleno, dovrai raffreddare gli ingredienti prima di usarli.
  2. Versa gli ingredienti in un cicchetto con l’aiuto di un cucchiaio. Inizia con 1/3 misura di granatina, poi con 1/3 misura di vodka e infine 1/3 misura di blue curaçao.

4. Occhi verdi

Ingredienti:

  • 44 ml di Blue Curaçao
  • 88 ml di succo d’arancia
  • Succo di limone q.b.
  • 44 ml di Vodka

Procedimento:

  1. Versa direttamente in un bicchiere con del ghiaccio la vodka, il blue curaçao e il succo d’arancia.
  2. Guarnisci con il succo di limone. Mescola e servi con una cannuccia.

5. Iguana

Ingredienti:

  • Succo d’arancia q.b.
  • Una fetta di limone
  • 15 ml di Rum Scuro
  • 15 ml di Tequila Reposado (riposata)
  • 15 ml di Vodka

Procedimento:

  1. Servi in un bicchiere con del ghiaccio la tequila, il rum scuro e la vodka. Riempisci il resto con il succo d’arancia.
  2. Spremi la fetta di limone direttamente sul bicchiere e dopo introduci la stessa fetta nel bicchiere, lasciando che affondi.

6. Martini al cioccolato

Ingredienti:

  • 44 ml di Liquore al Cacao
  • 7 ml di Sciroppo al Cioccolato
  • 44 ml di Vodka

Procedimento:

  1. Versa in uno shaker con del ghiaccio la vodka, il liquore al cacao e lo sciroppo al cioccolato.
  2. Agita bene e versa la miscela in una coppa Martini.
  3. Se vuoi, puoi decorare la bevanda con un po’ di cioccolato grattugiato.

 TAGS:Crystal Head VodkaCrystal Head Vodka

Crystal Head Vodka: vodka senza additivi, zuccheri aggiunti o oli.

 

 

 TAGS:Crystal Head Aurora VodkaCrystal Head Aurora Vodka

Crystal Head Aurora Vodka: vodka senza additivi, zuccheri aggiunti o oli.

 

 

Acapulco di notte, un cocktail con sapore a vacanze

 TAGS:undefinedIl cocktail Acapulco è una bevanda messicana dalla facile preparazione casalinga che unisce il rum e tequila ad arancia ed altri agrumi. Di solito viene servito in un bicchiere alto o in un bicchiere da cocktail con bordo smerigliato in precedenza. Il suo aspetto ricorda quel colore arancione del tramonto delle spiagge di Acapulco e vi invita a prendere un momento per divertirvi

Ingredienti:

  • 3 once di tequila bianco
  • 1 ½ once di rum chiaro
  • 8 once di succo d’arancia
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • 1 fetta di arancia
  • 8 cubetti di ghiaccio

Preparazione:

  1. Preparare il bicchiere del cocktail mettendo prima lo zucchero in un piatto e in un altro il succo d’arancia. Mettere poi l’orlo del bicchiere nel succo e poi aggiungere lo zucchero. 
  2. Versare in un mixer tequila, rum, succo d’arancia e ghiaccio
  3. Mescolare per pochi secondi e versare in bicchieri ghiacciati
  4. Guarnire con una fetta d’arancia sull’orlo del bicchiere.

C’è anche una variante senza alcool denominata Acapulco Golden, ideale per i membri più giovani della famiglia, fatta da succo d’arancia, succo d’ananas, cocco, panna montata e ghiaccio tritato. È perfetta per piccole feste r riunioni a casa. 

 

 TAGS:Tequila Herradura Blanco 75clTequila Herradura Blanco 75cl

Tequila Herradura Blanco 75cl

 

 

 TAGS:Guayabita del Pinar SecaGuayabita del Pinar Seca

Guayabita del Pinar Seca

 

La tequila comanda l’esplosione dei distillati di lusso

 TAGS:undefinedI principali marchi di lusso di tequila sono sostenute da cantanti e attori famosi, come George Clooney. Questo è uno dei motivi per cui distillati stanno attraversando uno dei loro momenti più dolci.

In effetti la tequila e i distillati sono bevande di lusso che stanno aumentando i loro fatturato in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti. Mentre whisky e cognac rappresentano ancora il 45% del valore delle vendite al dettaglio, la tequila sta iniziando a prendere molto spazio.  

Tequila a prezzi elevati

Secondo Diageo, il 65% dei valori di vendita di tequila nel mercato statunitense dello scorso anno proviene da marchi ultra e super premium. Queste nuove tequila di lusso non sono a buon mercato e il prezzo di una bottiglia oscilla tra i 350 e gli 850 dollari.

Grazie all’influenza dei personaggi di Hollywood, la tequila Diageo, ad esempio, ha venduto 13 volte più di quelle sopra citate.

Sviluppato da celebrità

E non finisce qui, perché ci sono molte celebrità che mirano a creare i propri distillati. Questo accade già con il vino e gli altri tipi di bevande, ma, in termini di tequila, ci sono anche i marchi fatti in casa come quello di George Clooney e i suoi amici, che hanno elaborato un bel po ‘di questi distillati.

Nel mondo dei cocktail

Un altro motivo della grande diffusione della tequila di lusso è che sta attirando una nuova generazione di clienti che la degustando in cocktail, insieme ad altri lussi innovativi.  Molti baristi stanno cambiando il loro distillato bianco per offrire il loro marchio combinato di altissima qualità tequila.

 TAGS:Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)

Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)

 

 

 TAGS:Tequila Reserva 1800 AñejoTequila Reserva 1800 Añejo

Tequila Reserva 1800 Añejo

 

9 tequila e mezcal che non puoi perderti

 TAGS:undefined

Sia se preferisci il sapore neutro della tequila o di quelli che ama le qualità aromatiche del mezcal, questi sono i più popolari quando intendi godere di un buon momento e liberarti dalle tensioni.

 TAGS:Tequila Patrón SilverTequila Patrón Silver

È il preferito dagli attori di Hollywood, disponibile nel mercato nelle versioni XoCafé, Silver, Reposado y el Gran Patrón, sono una eccellente acquisizione per un giorno speciale o un regalo. Tequila Patrón Silver è una tequila ultra premium bianca. Ogni bottiglia è fatta a mano da un artigiano che usa vetro riciclato e numerata a mano. È fresca e dolce. 

 

 TAGS:Don Julio ReposadoDon Julio Reposado

Questa tequila è fresca e di sapore intenso, ideale da bere dopo un pasto delizioso, non è molto facile da trovare, ma se lo trovi ne vale la pena. C’è chi lo prende con acqua minerale. Don Julio Reposado è un tequila Reposado delle distillerie Tequila Don Julio fatto in Messico con 38º di volume di alcol.

 

 

 TAGS:Tequila Herradura SilverTequila Herradura Silver

È la tequila preferita dai messicani, la bevono per accompagnare i pasti di gruppo nei ristoranti, alcuni lo prendono con ghiaccio ed altri liscio. Tequila Herradura elabora Tequila Herradura Silver, una tequila Bianca originaria del Messico con 40º di gradazione alcolica.

 

 

 TAGS:Tequila Reserva 1800 AñejoTequila Reserva 1800 Añejo

È ideale per coloro che amano il whisky di malta robusto e i rum invecchiati. Fu tra i primi di una linea 100% agave da esportare, il 1800 del suo nome è l’anno in cui iniziarono ad essere utilizzati i barili di quercia per maturare bevande. Destilerias 1800 Tequila ha creato Tequila Reserva 1800 Añejo, una tequila Añejo prodotta in Messico con 38º di gradazione alcolica.

 

 TAGS:Jose Cuervo Especial ReposadoJose Cuervo Especial Reposado

Questa tequila di Jalisco è elaborata al 100% con agave azul, quindi è puro ed uno dei più venduti nel mondo, dall’aspetto incolore, aroma intenso e sapore vegetale e persistente. Il suo creatore raccomanda di servirlo freddo con o senza ghiaccio. Jose Cuervo International elabora questo Jose Cuervo Especial Reposado, una tequila Reposado originaria del Messico con un grado alcolico di 38º.

 

 

 TAGS:Mezcal Gusano RojoMezcal Gusano Rojo

E uno dei mezcal più popolari prodotto ad Oaxaca. Puro ed elaborato al 100% con la varietà agave espadín, con il suo classico verme, un aroma intenso e sapore affumicati e di terra. Gusano Rojo è il produttore di Mezcal Gusano Rojo, un mezcal originario del Messico con 38º di gradazione alcolica.

 

 

 TAGS:Mezcal Scorpion ReposadoMezcal Scorpion Reposado

Scorpion Mezcal Reposado è potente. Ha gusto rotondo, con le noci, fruttato, media resistenza legno fumo e pino mela, floreale talco, miele e aromi barbecue. Si conclude con un lungo pepe, pino bianco linfa, tabacco da fiuto e noci caramellate. Un delizioso elementi si fondono gustosi e ad arte affascinanti affumicato e fruttato.

 

 

 TAGS:Tequila El Jimador BlancoTequila El Jimador Blanco

Questa tequila risulta fresca al palato, la sua apparenza è incolore e molti lo bevono prima di una birra fredda. El Jimador produce questo El Jimador Tequila Blanca è una tequila prodotta in Messico.

 

 

 TAGS:Sauza Tres Generaciones PlataSauza Tres Generaciones Plata

Questa tequila bianca è elaborata senza legno e risulta brillante e libera da invecchiamento, ed è quindi ideale per un cocktail. Sauza Tequila è l’elaboratore di Tres Generaciones Plata, una tequila del Messico con un grado alcolico di 40º.

In cosa differiscono la tequila e il mezcal?

 TAGS:undefined

La tequila e il mezcal sono due distillati messicani conosciuti in tutto il mondo. Queste due bevande, però, non sono la stessa cosa: hanno differenze che riguardano il loro luogo d’origine, l’elaborazione e anche il modo in cui vengono consumate.

Il mezcal viene elaborato con la parte centrale di diverse specie di agave (soprattutto l’agave espadin) e, in base all’invecchiamento, viene classificato in Blanco, Reposado o Añejo. Le piante usate per la sua produzione sono meno pregiate, ma più ricche di zuccheri. La tequila, invece, viene elaborata con la più prestigiosa agave blu e si classifica in Bianca (o Plata), Joven (o Oro), Reposada, Añejo o Extra Añejo.

Altre differenze significative tra il mezcal e la tequila sono:

  • Denominazione d’origine: Mentre il mezcal si produce nello stato di Oaxaca, nel sud del Messico, la tequila viene prodotta nello stato di Jalisco e in alcune zone limitate degli stati di Guanajuato, Michoacán, Nayarit e Tamaulipas.
  • Tipo di agave: Per elaborare il mezcal possono essere usati 14 tipi diversi di agave (anche mischiati tra loro), mentre per elaborare la tequila si usa l’agave blu, denominato “Agave azzurra Tequilana Weber”.
  • Composizione: Mentre il mezcal è fatto per il 100% dall’agave e senza agenti chimici, la tequila può contenere fino al 49% di zucchero e altri composti.
  • Elaborazione: Il mezcal è realizzato in maniera artigianale con forni sotterranei, mentre la tequila può essere prodotta in maniera industriale con strumenti di rame.
  • Sapore: Il sapore del mezcal è forte e aromatico, mentre il sapore della tequila è tendente al neutro.
  • Apparenza: Puoi riconoscere un mezcal facilmente dal verme nella bottiglia, cosa che non c’è nella tequila.
  • Modo di berli: Mentre la tequila si beve come un chupito accompagnato da sale e limone, il mezcal si beve (lentamente!) liscio alla temperatura di 8º-10ºC.
  • Esportazione: Tra i principali consumatori di tequila troviamo gli USA, la Gran Bretagna, la Germania, la Francia e la Spagna. Il mezcal, invece, è esportato principalmente in Cile, USA, Australia e Francia.

Ora che conosci alcune differenze tra questi due distillati, ti invitiamo a degustarli:

 TAGS:Tequila Patrón Añejo

Tequila Patrón Añejo

La Tequila Patrón Añejo subisce un attento processo di invecchiamento di oltre un anno, che le dona una maggiore intensità di sapori e aromi e il suo caratteristico colore ambrato.

 TAGS:Tequila Kah Añejo

Tequila Kah Añejo

La bottiglia della Tequila Kah Añejo è un omaggio alla tradizione messicana del Giorno dei Morti. Per quanto riguarda il distillato contenuto, presenta invitanti aromi di caffè, cioccolato e tabacco ottenuti dall’invecchiamento di due anni in botti di quercia bianca americana.

 TAGS:Mezcal Gusano Rojo

Mezcal Gusano Rojo

Siete pronti a seguire la tradizione messicana e a inghiottire il verme contenuto nella bottiglia di Mezcal Gusano Rojo? 

Quali sono le 6 bevande con più tasso alcolico?

Non tutti abbiamo la stessa tolleranza all’alcol, ma molte bevande mettono davvero alla prova! Vi presentiamo i 6 distillati con la maggior gradazione alcolica… da bere con moderazione!

Gli alcolici con il più alto tasso alcolico - Drinks&Co

Everclear

Incluso nel 1979 nel Guinness World Records come la bevanda più alcolica del mondo, l’Everclear è un distillato a base di grano che ha un titolo alcolometrico di 95% Vol.

Assenzio

L’assenzio è sicuramente una delle bevande più conosciute e controverse. Era, infatti, la bevanda preferita degli artisti durante il XIX secolo. La sua gradazione alcolica varia dai 70 ai 90 gradi alcolici.

Vodka Devil’s Spring

La gradazione alcolica della Vodka Devil’s Spring è di 80% Vol., il doppio di quella di una normale vodka. Si elabora nel New Jersey e i suoi creatori raccomandano di diluirla con l’acqua.

Stroh 80

Questo rum elaborato in Austria è proprietà della marca Stroh e ha una gradazione alcolica dell’80% Vol. Distribuito in oltre 30 paesi del mondo, è aromatico e abbastanza speziato.

Ron Bacardi 151

Questo rum di origine cubano è, in realtà, elaborato a Porto Rico. Il suo grado alcolico misura ben 75.5% Vol. Sulla bottiglia si legge chiaramente il messaggio “Altamente infiammabile” e anche il tappo è ideato appositamente per evitare deflagrazioni.

Tequila Sierra Silver

La versione messicana di questa tequila, che normalmente viene distribuita con una gradazione alcolica del 38% Vol., arriva al 75% Vol. Bella la bottiglia, decorata con un tappo a forma di sombrero di mariachi rosso.

 TAGS:Stroh 80

Stroh 80

Lo Stroh 80, il cui nome originale era Stroh Inländer-Rum, è ottenuto dalla melassa della canna da zucchero ed è insaporito con un mix di spezie e aromi che gli conferiscono un sapore unico.