Tag: Serie tv

Ciak, si beve! I drink resi celebri dalla TV

Quante volte abbiamo sognato di trasportarci nella nostra serie TV preferita e vivere almeno una giornata con i nostri beniamini? Magari bere qualcosa insieme a loro al bar. Ecco, allora, cosa dovreste ordinare per fare bella figura con Homer, JD, Carrie e Karen.

Duff, Cosmopolitan e Appletini: i drink resi celebri dalle serie TV - Drink&Co

Birra Duff – I Simpson

“Tutti noi abbiamo bisogno di credere in qualcosa: io credo che tra un attimo mi farò una birra.”

C’è forse una puntata in cui Homer non si fa una birra? La Duff, infatti, è una vera e propria protagonista nella longeva serie animata ideata da Matt Groening. La bevanda prende ispirazione dalle classiche birre americane di massa, economiche e di qualità scarsa.

La Duff, con gli anni, è diventata talmente celebre che è normale che qualcuno abbia provato a lanciare il marchio anche nella realtà. Le prime “imitazioni” sono apparse in Australia. Negli anni ’90, l’azienda Lion Nathan creò la propria Duff Beer, la cui produzione, però, fu presto interrotta in seguito a una causa legale avanzata (e vinta) dalla Fox, che detiene i diritti sul merchandising dei Simpson negli USA e in Australia, appunto. Successivamente, nel 2006, l’imprenditore messicano Rodrigo Conteras iniziò a commercializzare la sua Duff in Sudamerica, Europa (anche in Italia) e Asia, dove la casa di produzione non poteva far valere i diritti di copyright.

Qualche anno fa, la Fox ha finalmente deciso di lanciare la Duff ufficiale sul mercato, in modo da bloccare ulteriori contraffazioni. La ricetta di questa premium lager è stata ideata dal birraio inglese Paul Farnsworth, e presenta un aroma al caramello con accenni fruttati.

Appletini – Scrubs

“Un melatini per favore. Vacci piano con il tini.”

Il Dottor John Dorian, JD per gli amici, dopo un’altra estenuante giornata passata in ospedale, ama rilassarsi, in compagnia dell’inseparabile Turk, con il suo cocktail preferito: l’Appletini, o Melatini nella versione italiana. Si tratta di un cocktail semplice, preparato con vodka e succo di mela e presentato nella classica coppetta Martini. JD, però, non è un gran bevitore, per questo chiede sempre ai barmen di stare “easy on the tini!”, cioè di mettere poca vodka.

In una delle puntate, il cocktail costa caro a JD, che è costretto a sborsare ben 100 dollari!

Scrubs, Sex & The City, I Simpson, Will & Grace: i cocktail resi famosi dalle serie TV - Drinks&Co

Cosmopolitan – Sex & The City

“Ciao, per favore, vorrei un cheeseburger, patatine fritte e un Cosmopolitan.”

Ritorna la coppetta Martini, ma questa volta per parlare di un cocktail iconico: il Cosmopolitan. Il Cosmopolitan – i cui ingredienti sono Vodka, triple sec ( o Cointreau), succo di limone e succo di mirtillo rosso – era già in voga in tutti i locali di Manhattan nei primi anni ’90. A rendere trendy questo drink in tutto il mondo, però, ci ha pensato la serie Sex and The City, andata in onda dal 1998 al 2004.

Carrie Bradshaw e le sue amiche non bevevano altro che “Cosmo”, il cui bel colore rosato lo rendeva un “accessorio” adatto a ogni loro outfit. Ormai divenuto un simbolo di eleganza e mondanità, il drink conobbe un vero e proprio boom negli anni della messa in onda della serie. Berlo era un po’ come stare a New York!

Dry Martini – Will & Grace

“Un altro martini tesoro… e non occupare spazio con quelle inutili olive.”

Karen Walker è una dei quattro protagonisti della serie Will & Grace. Milionaria, politicamente scorretta e pluridivorziata, ama i vestiti delle grande firme, i sonniferi e…i superalcolici! Karen non sarebbe Karen se non avesse sempre in mano una bella coppetta con dentro il suo cocktail preferito, un Martini Dry: Gin, Vermut Dry e scorza di limone. In effetti, ha ragione sulle olive: il cocktail va servito senza, altrimenti diventa un Dirty Martini.

Una menzione particolare, poi, merita Sheldon Cooper, protagonista di The Big Bang Theory, che al bar ordina un Virgin Cuba Libre. Una cola, in pratica, e pure light!

 

 TAGS:Vodka Finlandia

Vodka Finlandia

Questa vodka nasce in Finlandia, terra dove il sole in estate non tramonta per ben 72 giorni. Nel 2011, Vodka Finlandia ha vinto il premio di Migliore Vodka al Mondo alla Ultimate Spirits Challenge.

 TAGS:Cointreau

Cointreau

Il Cointreau è un liquore ottenuto dalla distillazione, in alambicchi di rame, di scorze, fiori ed olii essenziali di arance provenienti dalla Spagna, dall’Africa e dal Brasile. Perfetto alleato di tutti i barmen!

Game of Thrones: un gioco di bicchieri

Siete fan della serie e state aspettando con trepidazione il finale? Rilassatevi con un bicchiere di vino. Firmato Game of Thrones, ovviamente!

HBO, il network proprietario del marchio Game of Thrones, sta approfittando del successo stellare della serie TV per lanciare sul mercato gadget e prodotti di ogni tipo, compresi vini, birre e distillati. Alcuni sono, per il momento, dedicati al mercato statunitense, ma altri sono già disponibili in Europa.

Game of Thrones: i vini, le birre e i whisky dedicati alla serie - Uvinum

More wine!

Durante la serie sono molte le scene in cui i personaggi sorseggiano – e in alcuni casi tracannano – del vino, primi fra tutti Robert Baratheon, Cersei e Tyrion. Sembrerebbe, infatti, che il vino sia uno dei pochi personaggi capaci di sopravvivere a tutte le stagioni!

HBO e la Vintage Wine Estates, proprietaria di alcuni vigneti americani, hanno lanciato quattro diversi tipi di vino: un Red Wine, un Cabernet Sauvignon, uno Chardonnay e un Pinot Noir. Tutti e quattro vengono venduti in eleganti bottiglie con etichette riccamente decorate e riportanti il logo ufficiale della serie.

Il gravoso compito di ideare un nettare degno del trono di spade è stato assegnato al famoso enologo Bob Cabral, che ha accettato con entusiasmo la sfida di creare dei vini che rappresentassero al meglio i personaggi della sua serie preferita. Non ci resta altro che provarli!

Beer is coming

L’azienda americana Brewery Ommegang, specializzata in bevande di tradizione belga, è stata incaricata da HBO di realizzare una collezione di birre dedicate a Game of Thrones.

Della collezione fanno parte cinque diverse bottiglie: Hand of the Queen, una Barleywine Ale ispirata a Tyrion Lannister; Queen of the Seven Kingdoms, una bionda dedicata a un’altra bionda, Cersei; Mother of Dragons, una miscela di Porter Affumicata e Kriek in onore di Daenerys Targaryen; King in the North, una Imperial Stout fatta invecchiare in botte dedicata a Jon Snow; For the Throne, una Strong Golden Ale fermentata con succo di Pinot Grigio e Viognier. A chi è dedicata? Beh, a chi alla fine occuperà il Trono di Spade.

Things I do for whisky

Diageo e HBO hanno pensato di celebrare le otto stagioni della serie con otto bottiglie di Single Malt Scotch Whisky, ognuna delle quali è dedicata ad una casata:

  1. Alla casata Greyjoy, che regna sulle Isole di Ferro, è toccato un Talisker Select Reserve distillato sull’isola di Skye.
  2. Ai Lannister, si sa, piace il potere. A loro è stato assegnato un Lagavulin invecchiato 9 anni, whisky prodotto in una distilleria che da oltre 200 anni domina le coste di Islay. Appropriato, non trovate?
  3. La distilleria scozzese Dalwhinnie è situata ad alte latitudini, in un ambiente freddo e lontano. Ci poteva essere un whisky migliore per gli Stark, signori del Nord, che il Dalwhinnie Winter’s Frost?
  4. Alla famiglia Tully, i signori delle Terre dei Fiumi, è stato assegnato un Singleton of Glendullan Select, che nasce sulle rive del fiume Fiddich.
  5. Ai leggendari Targaryen, e più in particolare a Daenerys, è stato dedicato un Cardhu Gold Reserve. D’altronde, la distilleria Cardhu fu avviata principalmente da Helen Cumming e dalla nuora Elizabeth nell’800, in un’epoca in cui solo gli uomini potevano occuparsi di whisky. Girl power!
  6. Una bottiglia nera per i Guardiani della Notte! A loro è dedicato un Oban Bay Reserve, la cui distilleria sorge a strapiombo sulla baia che divide le Highlands occidentali dalle Islands scozzesi. Non vi ricorda il Castello Nero?
  7. Alla reale famiglia Baratheon non poteva che essere assegnato un whisky altrettanto reale: un Royal Lochnagar 12 Year Old.
  8. La distilleria Clynelish è situata nel mezzo di un paesaggio bucolico, fatti di verdi pascoli e ridenti colline. Ecco allora che il Clynelish Reserve sembra essere la scelta più ovvia per i Tyrell, i signori dell’Altopiano, dove si trovano le terre più fertili del Continente Occidentale.

E visto che senza Estranei Game of Thrones perderebbe una parte piuttosto importante della storia, è giusto che anche a loro venga dedicata una bottiglia: White Walker by Johnnie Walker. Da servire ghiacciato, ovviamente!

Come direbbe il Re Folle, drink them all!

 

 TAGS:Johnnie Walker Game of Thrones White Walker

Johnnie Walker Game of Thrones White Walker

Un whisky che mette i brividi (servitelo ghiacciato!) è stato scelto per rappresentare gli spaventosi Estranei. Il loro è un blend di single malt Cardhu e Clynelish, distillerie situate nel nord della Scozia.

 TAGS:Lagavulin 9 Anni Game Of Thrones House Lannister

Lagavulin 9 Anni Game Of Thrones House Lannister

Questo Lagavulin invecchiato 9 Anni è dedicato alla casa dei Lannister. È un Single Malt che “ruggisce” come un leone, da apprezzare liscio o con una spruzzata d’acqua.

 TAGS:Cardhu Gold Reserve Game of Thrones House Targaryen

Cardhu Gold Reserve Game of Thrones House Targaryen

Il Cardhu Gold Reserve è il whisky scelto per rappresentare i Targaryen. È un whisky passionale, che rinchiude in sé tutta la grinta delle donne. Fu Helen Cumming ad avviare la distilleria con l’aiuto della nuora, distillando e vendendo il whisky illegalmente!