Tag: ricette cocktail

Tre cocktail per animare il vostro Natale!

Quest’anno a Natale volete offrire qualcosa di speciale ai vostri ospiti? Se spumanti e champagne vi hanno annoiato, vi suggeriamo di provare questi tre cocktail natalizi che sapranno animare le vostre Feste.

Tre ricette di cocktail per sopravvivere a Natale - Drinks&Co

Eggnog Martini

L’Eggnog è un liquore natalizio particolarmente diffuso nei paesi anglosassoni, elaborato con uova, latte, liquore e spezie. Noi, però, vi proponiamo una rivisitazione della ricetta dell’Eggnog Martini con un ingrediente nostrano, l’italianissimo Vov.

6 cl di Vov

3 cl di Vodka

3 cl di Amaretto Disaronno

Sciroppo di zucchero

Zucchero di canna

Sporcate i bordi di una coppetta Martini con dello sciroppo di zucchero e poi immergeteli nello zucchero di canna. In uno shaker, mettere il Vov, la Vodka e l’Amaretto con del ghiaccio e shakerate per alcuni secondi. Versate il cocktail nella coppetta.

Potete decorare ulteriormente il vostro cocktail con una spruzzata di cannella in polvere o aggiungendo nel bicchiere una stecca di cannella.

Il cocktail del Grinch! Scopri le ricette dei migliori cocktail per Natale - Drinks&Co

Grinch Cocktail

 

Questo cocktail verde ispirato al famoso film Il Grinch è adatto a tutte quelle persone che con il Natale hanno un rapporto di odio e amore!

6 cl di Midori

3 cl di Vodka

12 cl di Sprite

Ciliegie al maraschino (per decorare)

Bastoncini di zucchero (per decorare)

Riempite un bicchiere Old Fashioned con del ghiaccio e aggiungete il Midori e la Vodka. Riempite fino all’orlo con la Sprite e mescolate. Decorate con una ciliegia al maraschino e con un bastoncino di zucchero.

Se preferite, potete sostituire la Vodka con del Rum o del Triple Sec.

Cocktail per Natale: il Santa Clausmopolitans - Drinks&Co

Santa Clausmopolitans

Babbo Natale non è mai stato così cool! Ecco un cocktail elegante e goloso da servire come aperitivo prima di buttarsi a tavola!

24 cl di Vodka

36 cl di succo di Cranberry

5.6 cl di Triple Sec

5.6 cl di succo di lime fresco

Mirtilli rossi (per decorare)

Zucchero granulato (per decorare)

Passate una fetta di lime sui bordi dei bicchieri (coppette Martini), che poi immergerete nello zucchero granulato. In uno shaker, aggiungete la Vodka, il succo di Cranberry, il Triple Sec e il succo di lime. Shakerate per alcuni secondi e versate nelle coppette decorate con lo zucchero. Se volete, potete decorare aggiungendo dei mirtilli rossi nel bicchiere.

Vi abbiamo convinto con i nostri cocktail?

3 cocktail perfetti per l’autunno

Chi ha detto che l’autunno non è fatto per i cocktail? Certo, bisogna dimenticarsi il cocco e l’ananas dell’estate ma, con i giusti sapori, anche questa stagione così colorata può essere, per così dire, bevuta!

Ecco tre ricette che sapranno riscaldarvi il corpo e la mente!

3 ricette di cocktail per l'autunno - Drinks&Co

Sidro caldo alla mela piccante

Questo cocktail è ideale per le sere autunnali di pioggia, quando ci si abbozzola nella coperta calda davanti alla TV.

Gli ingredienti:

4 bicchieri di sidro

1 bicchiere di rum

1 mela a fette

1 arancia a fette

4 bastoncini di cannella

Zenzero fresco a cubetti

La preparazione:

In una casseruola, mescolate il sidro, le fette di mela e arancia, lo zenzero e la cannella. Una volta raggiunta l’ebollizione, riducete la fiamma e fate bollire a fuoco lento per 5 minuti. Togliete dal fuoco e aggiungete il rum. La vostra pozione è pronta!

Si ringrazia lajournaliste.com per la ricetta di questo delizioso drink.

Tre cocktail che renderanno il tuo ottobre più caldo - Drinks&Co

Ottobre Rosso

Un cocktail dedicato al mese in corso e che porta il nome di un grande classico del cinema: ecco l’Ottobre Rosso, proposto da Villa Schweppes.

Gli ingredienti:

4 cl vodka

1 cl di crema di cassis

8 cl di Schweppes 

La preparazione:

In un bicchiere, versate la crema di cassis su dei cubetti di ghiaccio, seguita dalla vodka. Lasciate raffreddare qualche secondo prima di aggiungere la Schweppes. Mescolate energicamente. Se volete, potete decorare il bicchiere con una piccola fetta di lime. Complimenti, l’Ottobre Rosso è nelle vostre mani!

Comprare Vodka Finlandia

Tre ricette di cocktail per l'autunno - Drinks&Co

La Gratitudine

Il Giorno del Ringraziamento non è ancora arrivato, ma è sempre un buon momento per essere grati… ad esempio per la ricetta di un cocktail delizioso! Per la ricetta della Gratitudine dobbiamo ringraziare il Canada, più precisamente il Quebec.

Gli ingredienti:

45 ml Ungava gin

7,5 ml di succo di limone

15 ml di sciroppo di miele infuso con timo

Sidro di mela (quantità a piacere)

Una birra pale ale

Timo fresco

La preparazione:

In un bicchiere, versate un po’ di birra chiara e poi aggiungete tutti gli ingredienti, terminando con il sidro e il timo. Mescolate delicatamente e fate i vostri ringraziamenti!

 

Ti potrebbero interessare:

Cocktail per l’autunno

La nuova moda dei cocktail di verdura

Cocktail al cioccolato

La nuova moda dei cocktail di verdura

Cocktail alla frutta? Ormai sono superati! La nuova moda è quella dei cocktail di verdura. Belli da vedere e da fotografare (guai a non pubblicare una foto su Instagram prima di berli!), i Veggie Cocktail sono sempre più di moda negli ambienti hipster e nei bar più gettonati.

5 ricette di cocktail di verdura - Uvinum

D’altronde, non è una novità: non è di certo raro incontrare cetrioli e sedano nei propri drink. E che dire, poi, del famigerato Bloody Mary, uno dei cocktail più consumati al mondo, che ha nella ricetta proprio del succo di pomodoro?

Ecco allora che vi suggeriamo 5 ricette facili per rendere i vostri aperitivi e party più “green”!

Green Paradise

  • 2 manciate di spinaci freschi
  • 4 cl di vodka
  • 3 cl di latte di cocco
  • 1,5 cl di Bénédictine
  • 2 gocce di assenzio

Dopo aver lavato gli spinaci, frullateli con il latte di cocco, la vodka e il Bénédictine. Mettete due cubetti di ghiaccio nel vostro bicchiere old fashioned, versateci il frullato e finite con un due gocce di assenzio. Il gioco è fatto!

Cocktail al peperone rosso

  • 40 gr di peperone rosso
  • 4 cl di gin
  • 6 foglie di basilico
  • Una tazzina di succo di lime

Tagliate il peperone rosso a strisce sottilissime. Mettete le fettine in uno shaker con il succo di lime e il basilico. Pestate delicatamente con un pestello per estrarre il succo dal peperone. Dopodiché, aggiungete nello shaker il gin e il ghiaccio. Shakerate forte, filtrate e versate il contenuto in un bicchiere da Martini.

Cocktail di verdure: 5 ricette facili: Uvinum

Psycho Carrot Deluxe

  • 4 cl di rum
  • 1 cl di triple sec
  • 3 carote (6 cl di succo)
  • 1 cl di latte di cocco
  • Noce moscata in polvere (2 spolverate)

Centrifugate le carote. In uno shaker, mettete alcuni cubetti di ghiaccio e tutti gli ingredienti. Shakerate forte e versato il tutto in un bicchiere riempito di ghiaccio. Semplice, no?

Zucchine Sake

  • 2 zucchine
  • 2 cucchiai di sciroppo di limone
  • 6 cl di sake

Lavate e sminuzzate le zucchine, poi spremetene la polpa per ottenerne una specie di “succo” molto liquido. Mettete in uno shaker l’acqua delle zucchine, lo sciroppo di limone, il sake e del ghiaccio. Shakerate per bene e versate tutto il contenuto in un bicchiere, aggiungendo qualche cubetto di ghiaccio e una buccia di zucchina come decorazione.

Cocktail alla barbabietola

  • 45 gr di barbabietola
  • 3 cl di succo di limone
  • 4,5 cl di whisky
  • 17 gr di zucchero
  • 1 cl di acqua tonica
  • Timo

Spremete la barbabietola. In una padellina, mettete il succo di barbabietola e lo zucchero e scaldate a fuoco medio fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Fate raffreddare. Dovreste aver ottenuto circa 30 ml di sciroppo di rapa rossa. In uno shaker, mettete lo sciroppo, il whisky, il succo di limone, l’acqua tonica e un po’ di ghiaccio. Agitate e versate il tutto in un bicchiere old fashioned. Guarnite con il timo.

 

 TAGS:Grey Goose Vodka 1L

Il miglior rum per un buon mojito

coktail, mojito, rum, rum bianco, rum dorato, drink, alcolici

Il mojito è uno dei cocktail di maggior successo e indubbiamente il più famoso tra quelli a base di rum. Ma nemmeno gli esperti di cocktail sono d’accordo sugli ingredienti: lime o limone, zucchero bianco o di canna, che tipo di menta, acqua frizzante o tonica…

Per non parlare delle nuove versioni di mojito con fragole, liquore al caffè, cioccolato, anguria, menta piperita… le combinazioni possibili sono quasi infinite, ma come si fa a scegliere il rum più adatto per il mojito?

Un rum per ogni mojito

Prima di tutto devi pensare quale sensazione vuoi provare con il tuo mojito, se vuoi un mojito rinfrescante, dolce, acido, gustoso o avvolgente. Gli ingredienti e i loro sapori definiscono lo stile del mojito e il rum funge da filo conduttore, dato che è l’ingrediente principale. Ecco alcuni rum consigliati secondo il gusto del tuo cocktail:

  • Mojito amaro: è il mojito in cui predominano gli aromi e i sapori della tonica, della scorza di lime o limone, di angostura o di qualcosa di più forte come la tequila. Sono i mojito più originali, perché non rappresentano l’idea classica di mojito e quel tocco amaro li rende molto più rinfrescanti. In questo caso, se vuoi accentuare il gusto amaro, dovresti usare un rum bianco con aromi delicati, come il rum Bacardi. Ricordati che il rum è uno dei distillati più dolci, e un rum più aromatico potrebbe coprire il gusto amaro del mojito.
  • Mojito goloso: sono mojito in cui prevalgono i sapori dolci dello sciroppo o della purea di frutta rossa (dalla fragola al melograno), del cioccolato, del frutto della passione, dei fichi… Sono mojito che, se realizzati con un rum molto dolce, possono essere eccessivamente stucchevoli, perciò hanno bisogno di un rum corposo, per non perdere consistenza. Una delle migliori opzioni è il rum Barceló, un rum profondo e ricco di sfumature.
  • Mojito acido: si tratta di una combinazione perfetta tra l’amaro dell’acqua frizzante o della soda e l’acidità del lime o del limone. È fresco e piacevole. Per preparare un mojito acido, puoi sostituire la soda con acqua naturale o aggiungere pezzetti di ananas, pompelmo e altri frutti tropicali acidi. In questo caso l’ideale è un rum dolce, per evitare l’aggiunta di zucchero, o un forte rum bianco. Un ottimo candidato è il Bacardi Limón, pensato soprattutto per questo tipo di miscele.
  • Spiced Mojito: questo tipo di mojito è molto apprezzato nelle zone in cui sono famosi i rum delle antiche o attuali colonie inglesi o francesi, come Bermuda, Martinica e Giamaica. Al posto della menta, puoi usare ingredienti come il pepe, le bacche di ginepro, lo zenzero o il caffè, macerati con succo di agrumi. Per questa versione, puoi utilizzare tutti i tipi di rum Captain Morgan e vedrai come sorprenderai i tuoi amici.

Rum bianco o rum dorato?

Forse lo sai, ma per sicurezza è meglio ricordare, che ci sono due grandi tipi di rum: il rum dorato, che viene invecchiato in botti di rovere, e il rum bianco, filtrato attraverso il carbone e che da come risultato questo distillato incolore.

Il rum dorato, trascorrendo più tempo in botte, risulta un po’ più morbido nel sapore. Inoltre, il colore diventerà più scuro durante l’invecchiamento a contatto con il legno. Invece, il rum bianco, passando poco tempo in botte, è solitamente più forte, e può essere commercializzato subito dopo il processo di distillazione.

Storia del mojito

Prima di tutta questa varietà di mojito, qualcuno inventò questo celebre drink.

Il più famoso cocktail estivo nasce nel XVI secolo, periodo in cui il corsaro di origine uruguaiana, Silvio Suárez Díaz, annoiato dalla solitudine in mare, propose al suo equipaggio una miscela che successivamente sarà battezzata come “Draquecito” dal pirata Francis Draque. Questo cocktail era composto da acquavite diluita in un po’ d’acqua, qualche spicchio di limone per combattere lo scorbuto, erbe aromatiche come la menta e un po’ di zucchero, che ammorbidivano il gusto e aiutavano a digerire il cocktail.

Nel XVII secolo, con la scoperta della formula di distillazione del rum, l’acquavite fu sostituita e nacque così il nostro amato mojito.

 TAGS:Legendario Elixir de Cuba

Legendario Elixir de Cuba

Il Legendario Elixir de Cubaviene lavorato artigianalmente dal 1946. Canne da zucchero selezionate da Maestros Roneros, acqua demineralizzata, uva passa macerata e un riposo di 45 giorni in botti di rovere americano sono gli ingredienti che conferiscono a questo rum il suo caratteristico sapore dolce.

 TAGS:Ron Miel Guanche Arehucas

Ron Miel Guanche Arehucas

Composto da rum invecchiato e miele 100% naturale, il Ron Miel Guanche Arehucas è un rum dolce e di buon corpo, ideale anche come chupito!

 TAGS:Ron Diplomático 12 Años Reserva Exclusiva

Ron Diplomático 12 Años Reserva Exclusiva

L’invecchiamento in botti di rovere per 12 anni gli conferisce al Ron Diplomático 12 Años Reserva Exclusiva il superbo sapore che lo caratterizza. L’equilibrio perfetto tra il dolce, contraddistinto da note di caramello, miele, sciroppo d’acero, e lo speziato del pepe riesce a deliziare anche i palati più esigenti.

Cocktail classici

 TAGS:undefined

Diversi dai cocktail un po’speziati, agrumati e molto rinfrescanti dell’estate, in questo periodo dell’anno, si apprezzano cocktail più consistenti. Vogliamo consigliarvi alcuni dei cocktail con whisky che vi piaceranno di più. Proviamo a prepararli? 

Il cocktail Manhattan è molto conosciuto da tutti. Prenderemo 2 parti di whiskey, 1 di vermouth, 2 spruzzi di bitter e ghiaccio tritato. La sua preparazione è molto facile. Basta mescolare il whiskey con il vermouth e aggiungere il ghiaccio tritato. Poi aggiungiamo alcuni spruzzi di bitter. Infine si può decorare con una ciliegia.

Troveremo più whisky nel cocktail Esmeralda. In questo caso, si uniscono whisky irlandese e 1 parte di vermouth italiano. Quindi si aggiunge 1 spruzzata di succo di arancia o limone, a seconda del gusto. La preparazione non è un mistero, il tutto viene agitato in uno shaker.

L’ Irish Coffee è un classico di questo periodo dell’anno. Infatti ti fa sentire molto bene ed è l’ideale dopo un lungo e buon pranzo. Per preparare questo cocktail sono necessarie 2 parti di whisky irlandese, da 5 a 6 parti di caffè, zucchero e panna o latte normale. Il whisky, il caffè e lo zucchero vengono miscelati per primi, successivamente viene aggiunto uno strato di panna precedentemente montata. La panna viene servita anche sopra. La bevanda verrà mescolata quando sarà consumata.

Chai Limantour è un cocktail poco conosciuto e dolce. In questo caso, il whisky si fonde con il latte intero ed evaporato, il liquore di whisky e lo sciroppo di spezie.

November Rain è un cocktail realizzato da Javier de las Muelas. Qui il whisky è il protagonista oltre alla sua consistenza fine e cremosa. Uniamo il whisky Maker’s Mark, alcune gocce di Droplets Tonka Bean, gelato al torrone e un liquore al cioccolato nero. Si elabora facilmente agitando tutti gli ingredienti in uno shaker Boston per 10 secondi. Infine possiamo decorarlo con alcuni chicchi di caffè. La cosa migliore è andare a provarlo in uno dei cocktail bar di Javier de las Muelas a Barcellona o a Madrid.

 

 TAGS:Jack Daniel's Tennessee FireJack Daniel’s Tennessee Fire

Jack Daniel’s Tennessee Fire

 

 

 TAGS:The Yamazaki 12 YearsThe Yamazaki 12 Years

The Yamazaki 12 Years