Ribollita toscana

Di Karin Mosca
Una ricetta contro i primi freddi: la ribollita toscana - Drinks&Co

I primi freddi sono arrivati e la voglia di un bel piatto caldo che ci scaldi si fa sentire! Oggi vi proponiamo la ricetta di un classico della tradizione toscana, la ribollita, un piatto che richiede tanto tempo e pazienza, ma che non delude mai!

Ingredienti: 

  • 400 g di fagioli cannellini secchi
  • 300 g di pane raffermo
  • 1 mazzo di cavolo nero
  • 1/4 di verza
  • 1 mazzo di bietole
  • 2 patate
  • 3 pomodori pelati
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • Rosmarino
  • Timo
  • 2 l di brodo vegetale
  • olio extravergine, sale e pepe

Preparazione:

Prima di iniziare con la ricetta, mettere a bagno i fagioli per almeno 12 ore. Una volta ammorbiditi, lessarli in acqua e rosmarino. Dopo averli scolati – conservare l’acqua di cottura! – frullarne la metà. 

Tagliare finemente le carote, il sedano e la cipolla e far soffriggere con un po’ d’olio. Aggiungere le patate tagliate a piccoli pezzi e il timo. Lasciare rosolare per qualche minuto, poi aggiungere i pomodori pelati. Infine, aggiungere il cavolo nero, la bietola e la verza tagliati a fettine

Aggiungere l’acqua dei fagioli, coprire con un coperchio e lasciare sobbollire a fuoco basso per circa 2 ore, aggiungendo l’acqua calda dei fagioli o del brodo vegetale caldo quando necessario.

Quando le verdure sono cotte, aggiungere la crema di fagioli e lasciar cuocere per un’altra mezz’ora. Dopodichè, aggiungere i fagioli interi, coprire il tutto con del brodo caldo e lasciare cuocere a fuoco basso per altri 30 minuti. Salate e pepate.

Mettere il pane raffermo sul fondo di una pentola di coccio, o di una casseruola, e ricoprire con la minestra. Ripetere l’operazione (come se fosse una specie di “lasagna”) fino a raggiungere il bordo della pentola. Coprire con della pellicola e lasciare riposare fino al giorno successivo. 

Al momento di servire, aggiungere del brodo, un filo d’olio e scaldare a fuoco basso per  15 minuti circa. Salare e pepare se necessario.

Vini da abbinare

 TAGS:Ruffino Riserva Ducale Oro Chianti Classico Gran Selezione 2014

Ruffino Riserva Ducale Oro Chianti Classico Gran Selezione 2014

Dal 1947, anno del suo lancio sul mercato, questo Chianti Classico viene prodotto solo nelle annate migliori e solo con uve selezionate provenienti dai vigneti delle tenute di Santedame, Gretole e Montemasso. Blend di Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon, è un vino complesso e persistente.

 TAGS:San Felice Chianti Classico Il Grigio Gran Selezione 2015

San Felice Chianti Classico Il Grigio Gran Selezione 2015

Il Grigio Gran Selezione dell’Agricola San Felice nasce dai terreni più vocati, quelli dei vigneti I Colti, Pianaccio e Chiesamonti. Blend di Sangiovese e di antiche varietà autoctone come Abrusco, Pugnitello, Malvasia nera, Ciliegiolo e Mazzese, è un vino complesso, che si fa portabandiera del terroir d’origine.

 TAGS:Castello del Terriccio Toscana Rosso 2010

Castello del Terriccio Toscana Rosso 2010

Elaborato con una maggior percentuale di Syrah e con una minore percentuale di Petit Verdot, è un vino ricco ed elegante, caratterizzato da belle sfumature fruttate e speziate, una piacevole freschezza e una lunga persistenza.

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento