Montepulciano d’Abruzzo: sempre più conosciuto all’estero

Di Karin Mosca
Montepulciano d’Abruzzo: sempre più conosciuto all’estero - Drinks&Co

Secondo i dati dell’Osservatorio permanente di Wine Monitor Nomisma, voluto dal Consorzio di tutela Vini d’Abruzzo, quando si pensa all’Abruzzo si pensa soprattutto al buon cibo e alle riserve naturali. Il vino, però, viene subito dopo, in particolare il Montepulciano d’Abruzzo. I dati raccolti, inoltre, sostengono che questo rosso prestigioso non è famoso solo in Italia, ma anche all’estero!

Il Montepulciano d’Abruzzo in Europa

Tra gli intervistati residenti in Germania, circa il 56% conosceva la regione, anche se solamente il 7% l’ha visitata negli ultimi 5 anni. Nonostante ciò, l’Abruzzo si piazza al decimo posto nella classifica delle regioni che producono i migliori vini. Ben il 45% degli intervistati, infatti, conosce la denominazione. Non è difficile da credere, se si pensa che sono 6 milioni i consumatori di questo vino in terra germanica.

Tutti questi dati concorrono a decretare il Montepulciano d’Abruzzo il vino del Centro-Sud Italia più conosciuto e consumato in Germania, il quarto tra quelli citati spontaneamente degli intervistati.

In Germania, il vino viene consumato nelle occasioni più diverse (a casa e fuori casa), ma soprattutto nel dopo cena e non durante i pasti (in Italia, la tendenza è quella di berlo durante la cena). Il 22% degli intervistati sceglie questo vino perché suggeritogli dal cameriere/sommelier, mentre il 26% lo sceglie per la sua popolarità.

Il Montepulciano d'Abruzzo è sempre più popolare all'estero - Drinks&Co

Il Montepulciano d’Abruzzo negli Stati Uniti

Negli USA solo il 25% degli intervistati conosce la regione, ma ben il 24% conosce la denominazione. Sono circa 3 milioni i consumatori del Montepulciano d’Abruzzo solo tra New York, Texas e California, confermando che, anche negli Stati Uniti, è questo il vino del Centro-Sud Italia più famoso. Come succede in Germania, poi, il Montepulciano si posiziona al quarto posto tra i vini citati spontaneamente dalle persone che hanno preso parte allo studio.

Oltreoceano, il Montepulciano d’Abruzzo viene consumato soprattutto al ristorante e, quindi, durante i pasti. Circa il 19% degli intervistati sostiene di scegliere questo vino perché suggerito dal cameriere e dal sommelier, mentre il 25% lo sceglie per la sua notorietà.

Sia in Europa che negli altri continenti, il Montepulciano d’Abruzzo è visto come un classico dell’enologia italiana, e come un rappresentante dell’eccellenza Made in Italy. Per questo motivo, è necessario continuare ad investire per fare conoscere questo vino abruzzese nel mondo e per favorire la crescita del settore vinicolo italiano. Brindiamo all’Italia!

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento