Libri sul bere: alcuni consigli letterari

Di Karin Mosca
Giornata Mondiale del Libro: i titoli consigliati di libri sul bere - Drinks&Co

Giornata Mondiale del Libro: i titoli consigliati di libri sul bere - Drinks&Co

Buona Giornata mondiale del libro! In passato, vi abbiamo già parlato dei migliori romanzi sul vino. Oggi, continuiamo con altri consigli letterari che speriamo vi invoglino a leggere! Parleremo ancora di vino ma non solo, cercando di toccare più generi possibili e di accontentare i gusti di ogni lettore.

I fiori del male, Charles Baudelaire

Beltà, il tuo sguardo, infernale e divino, versa, mischiandoli, beneficio e delitto: per questo ti si può paragonare al vino.

In quella che è, probabilmente, la sua opera più famosa, Baudelaire dedica numerosi componimenti al vino, celebrandolo come mezzo di evasione, capace di aiutare la creazione poetica. A volte, il vino sembra essere l’unica via per vivere pienamente e fuggire da quella miseria che è l’esistere.

L’estate incantata, Ray Bradbury

La marea gialla – essenza di un mese bellissimo – veniva versata nella macina e usciva dal becco di sotto per essere travasata nei recipienti di terracotta, fatta fermentare e racchiusa nelle bottiglie lavate per l’occasione. Poi veniva sistemata in file ordinate, dorate, negli scaffali bui della cantina. Vino di dente di leone. Parole che significavano estate. Il vino era l’estate catturata e messa in bottiglia.

Il titolo originale di questo romanzo di Bradbury, Dandelion Wine, si riferisce a un vino prodotto con petali di dente di leone e altri ingredienti, di solito agrumi. Nella storia, questo vino viene preparato dal nonno del protagonista dodicenne, Douglas Spaulding, e diviene una metafora per le semplici gioie dell’estate e del passato.

Il libro è pubblicato da Mondadori.

I nostri consigli letterari: L’estate incantata, Ray Bradbury - Drinks&Co

Sul bere, Charles Bukowski

Se succede qualcosa di brutto bevi per dimenticare. Se succede qualcosa di bello bevi per festeggiare. E se non succede niente bevi per far succedere qualcosa.

I nostri consigli letterari: Sul bere, Charles Bukowski - Drinks&Co

Chi non conosce questa citazione? Se si volesse riassumere la vita di Charles Bukowski in tre parole, queste sarebbero bere, scrivere, “amare”. Sul bere è una raccolta di racconti che ruotano tutti attorno alla stessa protagonista: la bottiglia. 

Il libro è pubblicato da Guanda.

Il vino, Edmondo De Amicis

Il vino aggiunge un sorriso all’amicizia ed una scintilla all’amore.

Nel 1880, Edmondo De Amicis organizzò un ciclo di conferenze pubbliche il cui tema centrale era il vino. Oltre all’autore di Cuore, parteciparono anche altri importanti nomi dell’epoca, tra cui Lombroso, Arcangeli e Lessona. Ogni relatore affrontò l’argomento collegandolo con il proprio campo di studi, come le lettere, la patologia, la chimica, l’economia, la botanica, ecc. De Amicis descrisse gli effetti che il vino ha sull’intelligenza, l’immaginazione e il sentimento, ricavandone un ritratto umano divertente e divertito.

Viaggio a Echo Spring. Storie di scrittori e alcolismo, Olivia Laing

Il nuotatore di Cheever comprime tra le sue tenaglie tutta la vita di un alcolista. Io volevo seguire la stessa traiettoria oscura. Volevo sapere perché gli scrittori bevono e come questa miscela di spiriti si è ripercossa sull’organismo della letteratura.

La giornalista britannica Olivia Laing è cresciuta in una famiglia di alcolisti. Quando legge La gatta sul tetto che scotta di Tennessee Williams, a 17 anni, rimane impressionata da come il drammaturgo sia in grado di descrivere quegli atteggiamenti che tanto le sono familiari. Da allore, si dedica a scoprire ciò che gli scrittori hanno da dire sul bere e sull’alcolismo. Il risultato dei suoi studi è questa opera a metà tra critica e narrazione, dove racconta il rapporto tra la bottiglia e sei grandi autori: Francis Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway, Tennessee Williams, John Cheever, John Berryman e Raymond Carver. Incredibile come la letteratura sia in grado di farci esplorare l’animo umano, anche i suoi lati più tetri.

Il libro è pubblicato da Il Saggiatore.

I nostri consigli letterari: Viaggio a Echo Spring. Storie di scrittori e alcolismo, Olivia Laing - Drinks&Co

Il fondo della bottiglia, Georges Simenon

Teneva il bicchiere in mano, guardando distrattamente il pallido goccio di whisky rimasto sul fondo. Sembrava che volesse ritardare il piacere di bere l’ultimo sorso, e forse era proprio così. Alla fine, quando lo ebbe mandato giù, continuò per un pezzo a fissare il bicchiere vuoto.

I nostri consigli letterari: Il fondo della bottiglia, Georges Simenon - Drinks&Co

Il fil rouge di questo romanzo è uno, l’alcool. Simenon scava nell’animo umano in questa tragedia familiare ambientata in Messico, incentrata sul rapporto di due fratelli: uno è scappato di prigione; l’altro ha voluto allontanarsi dalla famiglia, cambiando addirittura il nome. Mentre tutti aspettano che smetta di piovere, si beve a oltranza, quasi a dimenticare le vicende passate.

Il libro è pubblicato da Adelphi.

Vino al vino, Mario Soldati

Il vino è come la poesia, che si gusta meglio, e che si capisce davvero, soltanto quando si studia la vita, le altre opere, il carattere del poeta, quando si entra in confidenza con l’ambiente dove è nato, con la sua educazione, con il suo mondo. La nobiltà del vino è proprio questa: che non è mai un soggetto staccato e astratto, che possa essere giudicato bevendo un bicchiere, o due o tre, di una bottiglia che viene da un luogo dove non siamo mai stati.

Nel suo libro, Mario Soldati ci racconta dei suoi viaggi in giro per l’Italia, alla scoperta dei vini del Bel Paese. Attenzione, però, non si tratta solo di una guida enologica. Soldati parla anche di paesaggi, uomini e storie, di una civiltà autentica il cui frutto più sincero è proprio il vino. Dall’estremo nord fino alle isole, lo scrittore, che precisa più volte di non essere un professionista del settore, si addentra nella provincia italiana e risalta l’unicità di ciascun vino, quasi fosse una persona.

Il libro è pubblicato da Bompiani.

I nostri consigli letterari: Vino al vino, Mario Soldati - Drinks&Co

E se volete accompagnare le vostre letture con un calice di vino, un bicchiere di whisky, un cocktail o quel che sia, ricordatevi che su Drinks&Co troverete tutte le vostre bottiglie preferite!

[Voti: 1   Media: 5/5]

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento