5 cose che non sapevi sul Malbec

Di Chelsea Cummings
Ecco 5 cose che forse non sapevi sul Malbec - Drinks&Co

Ecco 5 cose che forse non sapevi sul Malbec - Drinks&Co

Stella dell’enologia argentina, il Malbec è apprezzato in tutto il mondo per i suoi sapori ricchi e audaci. Corposo, succoso, fruttato e intenso, è davvero difficile trovare qualcuno a cui non piaccia! Per celebrare la Giornata Mondiale del Malbec, in programma per il 17 aprile, ti sveliamo 5 cose che, probabilmente, non sapevi su questo vitigno.

1. Il Malbec non è argentino

Anche se oggi il Malbec è sinonimo di Argentina, quest’uva scura, dal colore dell’inchiostro, proviene dalla Francia. Tuttavia, i suoi frutti presentano una bassa resistenza al gelo, alla muffa e al marciume, cosa che non ha mai fatto “decollare” il vitigno in patria, troppo fredda e umida. Fortunatamente, nel 1853 l’agronomo francese Michel A. Pouget portò le prime talee di vite in Argentina, dove le alte quote e il clima più secco e soleggiato permisero al Malbec, finalmente, di mostrare il suo vero potenziale. 

Oggi, il Malbec è la varietà a bacca rossa più coltivata in Argentina, che ne è anche il primo produttore mondiale. Solo nel 2020, dal paese ne sono stati esportati circa 129 milioni di litri in tutto il mondo, abbastanza da riempire più di 65 piscine olimpioniche!

2. Ama l’alta quota

Buona parte del successo del Malbec argentino si deve ai vigneti di alta quota. Il vigneto più alto si trova nel nord-ovest dell’Argentina, a 10.922 piedi. Per farti un’idea, cinque volte più alto della torre di Shanghai.

La famosa regione vinicola di Mendoza, situata ad alta quota, presenta un clima desertico, caratterizzato da giornate calde e soleggiate e notti fresche. Questi ampi sbalzi di temperatura fanno sì che le uve producano più acidità, il che allunga anche la durata di conservazione del vino. Le altitudini elevate, inoltre, portano l’uva a sviluppare una buccia più spessa, necessaria per proteggersi dai raggi UV. Tutto ciò aumenta il rapporto tra polpa e succo, aggiungendo tannini e acidità al vino.

Per riassumere, tutto ciò si traduce in vini ricchi di sapore, complessi e deliziosi, ideali per una lunga conservazione. In alta montagna, il Malbec dà il meglio di sé!

Le cose che non sapevi sul Malbec, l'uva più famose dell'Argentina - Drinks&Co

3. I Malbec non sono tutti uguali

A differenza dei loro parenti francesi, che si trovano principalmente a Cahors, nel sud-ovest della Francia, le uve argentine presentano acini più piccoli e grappoli più stretti. In realtà, si pensa che le talee portate da Pouget fossero di un clone unico che si estinse in Francia a causa del gelo e dell’epidemia di fillossera, malattia che devastò i vigneti francesi a metà del XIX secolo. Se così fosse, l’Argentina sarebbe la patria delle viti di Malbec più vecchie del mondo.

Le differenze di terroir hanno anche un impatto sul sapore del vino, ovviamente. I vigneti argentini, più soleggiati e asciutti, danno vita a vini con un profilo fruttato (con  aromi spiccati di prugna) e una consistenza morbida e vellutata. In Francia, invece, il Malbec presenta più struttura, tannini più solidi e note sapide e aspre. 

4. Un’uva, tanti nomi

Il Malbec dev’essere l’uva con più nomi al mondo! La varietà, infatti, è conosciuta anche come Bergerac, Pécharmant, Montravel, Côtes-de-Duras, Côtes-du-Marmandais, Buzet, Brulhois, Coteaux du Quercy, Pressac, Côt e Côt Rouge, solo per nominarne alcuni. 

Il nome “Malbec” proviene da Bordeaux, dove si dice che sia stato introdotto per la prima volta nella zona da un viticoltore ungherese chiamato Malbeck.

5. Il Malbec si riconosce anche solo con lo sguardo

Ti sveliamo un trucco semplice per riconoscere al volo un vino Malbec, magari in una degustazione alla cieca. Se osservi il suo colore, vedrai che la tonalità è profonda, di un bel rosso-viola quasi opaco. Ciò che lo differenzia da altri vini, però, è il bordo di uno spiccato color magenta brillante.

***

Speriamo che questa breve introduzione al Malbec ti sia piaciuta e che, anche tu, ti sia convinto a lasciarti sedurre da quest’uva unica!

Tradotto dall’articolo originale 5 Things You Didn’t Know About Malbec.

Ti potrebbe interessare...

1 Commenti

Felice Canale Ursino Aprile 26, 2022 - 10:33 am

Articolo eccellente.ho scoperto notizie inedite.complimenti

Risposta

Lascia un commento