10 bottiglie essenziali per il tuo angolo bar

Di Cristina Simeone
Bottiglie essenziali per il tuo angolo bar

Individuare le bottiglie essenziali per la costruzione del tuo angolo bar può essere un’impresa ardua. Ecco perchè abbiamo preparato una selezione delle migliori bottiglie per la miscelazione da tenere dietro al bancone di casa, oltre ad alcuni consigli e idee per creare i tuoi cocktail.

Tieni in mente che non c’è bisogno di un repertotio di spirits infinito che forse non userai mai. Per questo ti presentiamo 10 categorie indispensabili da tenere dietro il bancone. Il primo consiglio che ti diamo è: pensa ai cocktail che ami di più, o a quelli che piacciono ai tuoi amici, e comincia ad acquistare le bottiglie necessarie per prepararli. E una dopo l’altra, la tua collezione crescerà!

Rye Whiskey, Bourbon e Scotch

Il whisky, un distillato che ha bisogno di ben poche presentazioni. Eccellente se bevuto liscio o con ghiaccio, è ottimo come base per preparare alcuni tra i cocktail più famosi. Il mondo del whisky è estremamente vario che è facile perdersi. Per questo, ti proponiamo una bottiglia per ciascuna delle tre categorie più utilizzate nel mixing.

Scotch

Con il loro stile morbido e dolce, i Blended Scotch sono la scelta ideale quando si tratta di miscelare. Il nostro consiglio è di tenere a portata di shaker una bottiglia di Chivas Regal 12 Years. Elegante e aromatico, si abbina alla perfezione a cocktail classici come il Blood and Sand.

Per chi ama, invece, i whisky ricchi di sapore e gusto, la scelta non può che ricadere su un Single Malt, come Glenmorangie X, uno scotch delle Highlands appositamente studiato e creato per la miscelazione. Con il suo profilo più dolce e gustoso di un comune Single Malt, potrai sperimentare differenti sfumature di sapore nei tuoi cocktail.

Bourbon 

Caratterizzato da un profilo aromatico più intenso e dolce, questo whiskey a base principalmente di mais, si abbina alla perfezione agli agrumi o a un drink tendente all’amaro. Se già sei fan dell’Old Fashioned, lo sarai ancora di più dopo averlo provato con Maker’s Mark, un bourbon del Kentucky tra i più amati dagli intenditori del genere.

Rye Whiskey

La segale conferisce ai whiskey americani un carattere più secco e complesso con un tocco speziato. In questo caso ti consigliamo Michter’s US1 Straight Rye. Ogni bottiglia di questo eccellente whiskey proviene da un singolo barile, a sottolineare l’artigianalità e la gran qualità del distillato. Con le sue note tostate e di pepe nero, risulta perfetto per l’intramontabile cocktail guarnito con il maraschino, il Manhattan.

Gin 

Un altro basico di moltissimi cocktail. Se sei un amante del Gin Tonic, allora dovresti optare per un London Dry, lo stile di gin in cui spiccano marcate note di ginepro. Ti proponiamo Elephant London Dry, un gin prodotto in Germania con botaniche esotiche provenienti dall’Africa.

Se invece sei per i gin più forti ti consigliamo un Navy Strength, uno stile distinto con una gradazione alcolica più alta (57%ABV) e una consistenza più ricca e calda. In generale, si tratta di gin più “asciutti”, quindi se sei un appassionato di Martini, questo stile ti piacerà molto. In questo caso, perfetto per il tuo bar è Plymouth Navy Strength, un gin inglese audace con note speziate e al tempo stesso un finale che rimane fresco.

L’Old Tom è uno stile vintage noto per il suo profilo più dolce e meno botanico. È un pilastro di molti cocktail classici, come l’agrumato Tom Collins. In questo caso, Jensen’s Old Tom è la scelta giusta. Viene elaborato con una ricetta scritta a mano incontrata in un taccuino di un distillatore datato 1840, che si ispira allo stile dei primi gin originariamente spediti in America. 

Rum bianco e scuro

Esistono così tanti stili diversi di rum, che è difficile restringere il campo. Per questa lista incluidiamo un rum bianco e due scuri. Con questa distinzione non ci riferiamo tanto al colore, quanto al gusto. Il rum chiaro ha un sapore leggero, mentre quello scuro ha un sapore pieno e deciso.

Per quanto riguarda il Rum chiaro è forse quello che, accanto al gin, offrele maggiori possibilità quando si tratta di mixing, dato che è ottimo per sostituire nei cocktail altri alcolici “bianchi”. Diplomático Planas è un rum venezuelano invecchiato per 6 anni, molto morbido ed è perfetto in bevande dal gusto tropicale come i Daiquiri e i Mojito.

Per quanto riguarda il Rum scuro, El Dorado 12 Años è un’ottima opzione. Ha un sapore molto intenso e regge bene i cocktail esotici, come il Mai Tai, conferendogli decise note piccanti. Plantation Rum OFTD Overproof , invece, è un blend di rum provenienti da Jamaica, Guyana e Barbados, che incarna perfettamente lo stile dei rum bevuti dai pirati e dai corsari durante i loro viaggi in mare aperto. Si caratterizza per un sapore affumicato, complesso e da un grado alcolico del 69%, che lo rendono perfetto per qualunque cockatil servito con ghiacchio triturato, che aiuta a diluire e ammorbidire ulteriormente questo alcolico dal forte carattere.

Brandy e Cognac 

Un punto fermo da tenere dietro al bancone perché richiesto in un classico come il Sidecar. Di questo distillato di vino, ti proponiamo un Brandy nostrano del Veneto, Poli Brandy Italiano, rotondo, equilibrato e ottimo per la miscelazione.

Se invece vuoi optare per un Cognac, il ricercatissimo cugino francese del brandy, ti proponiamo Ferrand 1840. Prodotto da una delle maison più famose di Bordeaux, spicca per il suo gusto intenso e concentrato con note fruttate, miele e una leggera speziatura. Renderà i tuoi cocktail ancora più speciali.

Tequila e Mezcal

Prima o poi, un tuo amico ti ordinerà un margarita. Per questo non può mancare nel tuo bar un distillato tipico del Messico a base di agave, sia esso Tequila o Mezcal. Per quanto riguarda il primo, ti consigliamo Ocho Blanco 50cl, una Tequila prodotta artigianalmente sulla Sierra de Jalisco, dove l’altitudine e il suolo ferroso donano alle agavi una maggiore corposità e dolcezza

Negli ultimi anni sembra che la miscelazione abbia puntato gli occhi sul Mezcal, caratterizzato da un profilo gustativo leggeremente diverso, più affumicato e con una nota più sapida, elevandolo a prodotto di gamma. Con Del Maguey Vida potrai rivisitare grandi classici per creare drink elaborati e innovativi.

Vodka

Ottima per chi non ama molto il sapore dell’alcol, la vodka è la soluzione perfetta. Dotata di un carattere forte e una consistenza cremosa, permette di creare ottimi cocktail con poco, come un classico Moscow Mule. Belvedere Pure è una Vodka super premium che sfrutta la saggezza e l’esperienza polacca di oltre 600 anni di produzione di questo distillato liscio, croccante e pulito.

Se invece cerchi una vodka aromatizzata per creare dei Vodka Tonic saporiti, Absolut Citron 1L è quello che fa per te. Senza zuccheri aggiunti né aromi artificiali, viene prodotta con acqua di sorgente pura e orzo invernale svedese, per rendere i tuoi drink qualcosa di unico.

Vermouth dolce e secco

Il Vermouth è un elemento essenziale dell’arte della miscelazione perchè dona differenti sfumature di sapore ai drink. È uno di quegli elementi che permette di modificare e migliorare il sapore, rendendo più chiaro il carattere della bevanda. Si tratta di un vino aromatizzato che, una volta aperto affinchè mantegna intatte le sue caratteristiche organolettiche, ti consigliamo di conservarlo in frigorifero.

Compagnia Dei Caraibi Vermouth Carlo Alberto Riserva Red Superiore è un Vermouth all’italiana con un carattere dolce che con un poco ghiaccio, tonica e una guarnizione a tuo piacere, permette di creare un cocktail perfetto per l’aperitivo. Vermouth La Copa Extra Seco, come ci suggerisce il nome è un Vermouth Secco ideale per un Martini classico. La ricetta con cui è elaborato risale al 1896 ed è stata recuperata dall’archivio storico di González Byass, una delle cantine più importanti della tradizione enologica spagnola.

Apéritif

L’Apéritif è un nome che fa riferimento a una bevanda alcolica, generalmente a base di sostanze amaricanti, servita prima di un pasto che serve per stimolare l’appetito. Qui non possiamo non nominare due baluardi nostrani.

Il Campari, un aperitivo mitico, emblema dello stile italiano nel mondo, che è utilizzato per la preparazione di numerosi cocktail e long drink, tra cui l’Americano e il Negroni. E l’Aperol che, con la sua nota più dolce e il suo carattere agrumato, sta vivendo un momento di gloria in tutto il mondo grazie alla popolarità dello Spritz.

Pastis

Il Pastis, il liquore all’anice inventato da Henri Louis Pernod nel 1926, a seguito del divieto per la produzione di assenzio emesso in Francia durante la la Belle Époque. È perfetto in alcuni cocktail che richiedono una spruzzata di assenzio nel bicchiere, come il Sazerac o il Momisette. Di questo liquore francese per eccellenza ti consigliamo di acquistare una bottiglia di Pernod o una di Ricard, due marchi storici uniti dal 1975 nella società Pernod Ricard.

Bitters

Un angolo bar senza bitters è come una cucina senza sale e pepe. I bitters sono soluzioni di alcol con radici, cortecce, spezie ed altri ingredienti vegetali, che fungono da esaltatori di sapori e aromi. Nel mixing sono usati perchè donano complessità, intensificano le caratterestiche organolettiche degli spirits e permettono di creare cocktail bilanciati.

Il classico, unico e originale è Angostura Aromatic Bitter. Oltre 25 ingredienti formano parte di questo bitter inventado nel lontano 1824 come rimedio per lenire le sofferenze dei soldati durante la guerra d’indipendeza venezuelana. Le sue note di cannella, chiodi di garofano e spezie da forno, si sposano alla perfezione con gli spirits che prevedono un tempo di affinamento in legno, come il whisky. L’angostura è una bottiglia essenziale da tenere dietro il proprio bancone. Solo qualche goccia basterá per rendere il tuo drink ancora più gustoso e unico. 

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento